Palermo: Edoardo Goldaniga, una delle poche certezze della squadra che verrà

Palermo: Edoardo Goldaniga, una delle poche certezze della squadra che verrà

Un’annata particolare per il calciatore originario di Milano. Nessuno dimenticherà le lacrime che hanno accompagnato i “festeggiamenti” al triplice fischio di Palermo-Hellas Verona.

1 Commento

Diciassette presenze e due reti. Non male per essere lo score di un difensore centrale alla sua prima stagione in Serie A.

Eppure Edoardo Goldaniga avrebbe potuto fare ancor di più. Due condizioni affinché accadesse qualcosa di diverso: se Iachini ad inizio stagione lo avesse rischiato in più circostanze (lo ha schierato in campo appena tre volte) e se il difensore classe ’93 non fosse incappato in un infortunio che lo ha tenuto lontano dal terreno di gioco per quasi due mesi, tra febbraio e aprile. Fortuna, per l’ex Perugia e Pisa, che la sua strada si sia incrociata con quella di Ballardini, che di fatto lo ha ripescato dalla panchina.

Un’annata particolare per il calciatore originario di Milano. Nessuno dimenticherà le lacrime che hanno accompagnato i “festeggiamenti” al triplice fischio di Palermo-Hellas Verona. In quell’occasione Goldaniga avrebbe voluto celebrare l’impresa sportiva con chi gli era stato sempre vicino e che in quel momento non poteva abbracciare: il padre Andrea, scomparso a seguito di un incidente stradale a febbraio.

Un duro colpo che il classe ’93 è riuscito a sorbire, a poco a poco, grazie anche all’intervento dei compagni che hanno mostrato sempre vicinanza e affetto nei suoi confronti.

US Citta di Palermo v Hellas Verona FC - Serie A

Così, mentre continuano a moltiplicarsi i dubbi relativi alla permanenza di Ballardini sulla panchina del Palermo (qui le ultime), i rosanero sanno che potranno ripartire dall’attenzione e dalle capacità di Edoardo Goldaniga. “Al momento sono poche le certezze per la prossima stagione: una di queste è Edoardo Goldaniga – scrive l’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Il difensore non è sul mercato e il Palermo punta forte su di lui, al di là dell’allenatore, di chi sarà il ds e di tutto quello che nelle prossime settimana potrebbe cambiare, assetto societario compreso. Quest’anno la Serie A l’ha solo assaggiata. Il prossimo sarà l’anno della consacrazione. In questi giorni si sta godendo un po’ di relax a casa, poi andrà in vacanza in Grecia. Certo, la sua non potrà mai essere una bella estate, perché è la prima senza il padre, lo scorso febbraio rimasto vittima di un incidente stradale. Un colpo duro dal quale Goldaniga si sta riprendendo”.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alessandro Venanzio - 10 mesi fa

    Tanto ora lo vende…e anche a poco..come con Sirigu

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy