Palermo: è la settimana più lunga, c’è un mistero in casa rosanero

Palermo: è la settimana più lunga, c’è un mistero in casa rosanero

Nel turno infrasettimanale il Carpi e il Frosinone giocheranno in trasferta. Gli emiliani a San Siro contro il Milan; i ciociari a Verona contro il Chievo.

Commenta per primo!

Se il Palermo vuole alimentare le residue speranze di salvezza non può non pensare di battere domani l’Atalanta e domenica a ora di pranzo il Frosinone.

Nel turno infrasettimanale il Carpi e i ciociari giocheranno in trasferta. Il Carpi a San Siro contro il Milan. Il Frosinone a Verona contro il Chievo. Un turno che potrebbe essere favorevole? Si domanda l’edizione odierna de ‘La Repubblica‘. E’ inutile fare previsioni che poi vengono regolarmente smentite. Quello che è certo è che i rosanero devono fare la loro parte. E’ la settimana più lunga per il Palermo di Davide Ballardini.

Una difesa a dir poco perforabile che con sessantuno reti al passivo è la peggiore del campionato insieme a quella del Frosinone. Un attacco ancora una volta sterile che non riesce a far gol nemmeno quando si presentano occasioni come quella gettata al vento da Trajkovski nel primo tempo della partita contro la Juventus. In questo campionato il Palermo ha segnato soltanto ventinove gol. Peggio ha fatto solo il Verona che ne ha realizzati ventotto. A questo proposito – scrive il quotidiano generalista nella sua edizione locale -, sembra probabile che domani sera, in quello che sarà il deserto del Renzo Barbera chiuso al pubblico, Ballardini rispolvererà Gilardino, l’unico vero attaccante che ha il Palermo, che il tecnico ha voluto tenere a riposo domenica a Torino.

Palermo: Digos e forze dell’ordine a Boccadifalco. Le scelte di Ballardini, Lazaar e Gilardino…

Contro la Juventus, Ballardini ha puntato ancora su Trajkovski ricevendo dal macedone la stessa risposta negativa che avevano avuto i suoi precedessori prima. Resta il mistero perché Trajkovski continui a giocare. Un finale di campionato reso ancora più incandescente dalle parole del presidente Zamparini che getta ombre sulla vittoria del Frosinone a Verona.

Zamparini (integrale): “Una volta Palermo era un salotto. Se vado in B, ci rimetto. Futuro società e tifosi…”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy