Palermo crolla, Novellino esonerato. Ballardini nuovo allenatore (in aggiornamento)

Palermo crolla, Novellino esonerato. Ballardini nuovo allenatore (in aggiornamento)

Ennesimo ribaltone in casa rosanero. Aggiornamenti live sul futuro della panchina.

20 commenti

Notte di riflessione in casa Palermo.

La rovinosa batosta inflitta dalla Lazio potrebbe costare cara all’attuale tecnico Walter Alfredo Novellino. Una prestazione scadente sul piano tecnico e a dir poco imbarazzante sotto il profilo mentale e della tensione nervosa. La squadra scesa in campo al Barbera contro i biancocelesti è apparsa disgregata, impotente ed in totale confusione, incapace di rispondere adeguatamente alle sollecitazioni tattiche e motivazionali del proprio allenatore. Ragion per cui la panchina del mister irpino è già fortemente a rischio dopo soltanto quattro gare dal suo insediamento, in cui ha collezionato la miseria di un punto, non lasciando denotare tangibili progressi sul piano della solidità e della qualità del gioco espresso.

Il futuro potrebbe suggestivamente intrecciarsi col passato, in quanto prende quota l’ipotesi di un ritorno sulla panchina rosanero di Davide Ballardini. Il coach ravennate sancì il suo divorzio dal club di viale del Fante, in seguito alla nota querelle con Stefano Sorrentino, in occasione della vittoriosa trasferta del Bentegodi contro l’Hellas. Al termine di questa, proprio l’attuale capitano rosanero esautorò di fatto il suo allenatore in diretta tv con dichiarazioni al veleno che ne propiziarono lo stucchevole avvicendamento con Schelotto. Nonostante la vicenda, che per i suoi connotati anomali ebbe anche degli strascichi legali (con tanto di querela inoltrata da Ballardini a tutela della propria immagine e professionalità nei confronti dell’ex portiere del Chievo), il rapporto di stima del patron friulano con il tecnico romagnolo non è mai stato inficiato. Zamparini non ha mai nascosto di aver mal digerito quell’addio indotto ineluttabilmente dal fragoroso screzio tra il mister e Sorrentino, più che da una reale convinzione del presidente.

Anche dopo l’addio, i contatti tra i due sono rimasti frequenti e cordiali e più volte il numero uno rosanero si è consultato con il mister ravennate su aspetti tattici, lacune dell’organico ed eventuali correttivi da apportare per invertire il trend negativo. Già in seguito all’ennesima rottura con Iachini dopo la sconfitta con l’Inter, Zamparini esercitò un pressing asfissiante su Ballardini per riportarlo alla guida del Palermo, innescando una fitta opera di mediazione per ricomporre la frattura tra l’ex allenatore di Genoa e Lazio e il capitano rosa.

Boban: “Palermo? È come un chirurgo che opera un corpo morto”

Pur avendo creato i presupposti per un riavvicinamento, testando la piena disponibilità di entrambe le parti in causa, l’intesa non venne allora raggiunta per divergenze di matrice progettuale, economica e temporale rispetto alla stipula di un nuovo contratto. Forte delle dichiarazioni distensive, unitamente agli attestati di stima rilasciati in settimana proprio da capitan Sorrentino nei confronti del mister ravennate, Zamparini potrebbe tornare alla carica nelle prossime ore, covando la convinzione che pur in presenza di oggettivi limiti tecnici e strutturali, Ballardini avrebbe la capacità di restituire un’identità tattica credibile e una bozza di gioco propositivo utili al gruppo per giocarsi le proprie chance in questo convulso rush finale. Superate alcune remore e perplessità iniziali, Ballardini potrebbe anche accettare di affrontare questa nuova sfida, ma pretenderebbe definite garanzie sul piano della gestione tattica e del gruppo, unitamente ad una concreta prospettiva progettuale che vada oltre queste ultime sei gare a prescindere dall’epilogo della stagione. Prevarrà la linea inconsueta della pazienza con Novellino chiamato a giocarsi tutto nell’ingrata “mission impossible” contro la Juventus allo Stadium o assisteremo al nono avvicendamento stagionale sulla panchina rosanero? Sarebbe un record di cui andare poco fieri, ma visto il caotico e stucchevole andazzo stagionale, non vi sarebbe da stupirsi più di tanto.

Secondo indiscrezioni raccolte dalla redazione di Mediagol.it, Davide Ballardini dovrebbe comunque atterrare in città stasera per questioni personali. Lui al Palermo e alla Sicilia resta comunque legatissimo. Solita visita di cortesia o ennesima appendice professionale della sua carriera sulla panchina rosanero?

AGGIORNAMENTO DELLE 10.30 DI LUNEDI’ 11 APRILE:

La squadra andrà in ritiro a Coccaglio (in provincia di Brescia). Novellino scoprirà il suo futuro tra poche ore (leggi di più).

AGGIORNAMENTO DELLE 11.40:

Palermo: Zamparini incontra Ballardini, le ultime (leggi di più)

AGGIORNAMENTO DELLE 15.08

Walter Novellino è da considerarsi un ex allenatore del Palermo. L’allenatore di Montemarano ha ricevuto da Zamparini la comunicazione dell’esonero. Al suo posto tornerà Davide Ballardini (leggi di più).

AGGIORNAMENTO DELLE 15.30:

Novellino comunica: “Non mi ha ancora chiamato Zamparini, mi dispiacerebbe lasciare il Palermo” (leggi qui la notizia per intero).

AGGIORNAMENTO DELLE 17.00

Novellino conferma tutto: “Mi ha chiamato Zamparini, sono stato esonerato” (leggi qui la notizia per intero)

20 commenti

20 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. vicio64 - 12 mesi fa

    devono andare tutti in analisi,in primis il Presidente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. gianlu - 12 mesi fa

    Oggi sentivo gli umori della gente in città,tutti concordavano sul fatto che ci possiamo ancora salvare vincendo lo scontro diretto al Matusa alle 12:30 col Frosinone.Per me sono pazzi,ironicamente penso sia più facile vincere la prossima contro il panzer Juve che contro i ciociari in uno stadio bolgia come quello, in un orario proibitivo e con una squadra come il Frosinone che a differenza nostra gioca con il coltello tra i denti.L’unica cosa in cui concordo con Zamparini è che ai nostri CALCIATORONI andrebbero fatte vedere le partite di Frosinone e Carpi per far capire con che mordente e motivazione giocano le squadre che si vogliono veramente salvare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. spargi49 - 12 mesi fa

    È molto difficile ,ma tre vittorie potrebbero essere la salvezza,in casa Atalanta e Sampdoria,fuori l’ultima a Verona, totale 37,dovrebbero bastare,ma ci vuole la volontà dei giocatori,se no ci vediamo in B con un nuovo presidente si spera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. amopalermoeschifiuct - 12 mesi fa

    Solo un miracolo ci può salvare San Rosalia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Il CORSARO - 12 mesi fa

    ma dove sono tutti i prozampa che ad inizio anno la pensavano diversamente da me e da qualche altro utente qui presente? tutto questo casino e’ anche grazie a voi!! leccaculo che non siete altro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. pippopollo - 12 mesi fa

    immaginiamo che continui a tenertelo nel portafogli IL “SANTINO” (A FIURINA RI ZAMPARINI). Per questo motivo la tua costanza verrà premiata:
    il prossimo allenatore sarà
    ORONZO CANA’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. gianfr - 12 mesi fa

    l’unico e solo che ancora darebbe la speranza di potere ricompattare l’ambiente squadra e tifosi, sarebbe ..IACHINI !!! balardini un altro senza spessore.. bleee

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. thenewdayrising - 12 mesi fa

      Ballardini è stato l unico a sostenere che i giocatori non si impegnassero e fossero dei mercenari.
      Ieri guardo caso anche lo stadio l ha capito

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Allenatore - 12 mesi fa

      Senza spessore ? L’unico che stava dando una identità alla squadra, e srava iniziando a giocare benino e che alcuni calciatori volevano farlo fuori ed hanno fatto , per fare ritornare iachini ,

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Louie15 - 12 mesi fa

    Queste benedette “garanzie” sul piano tecnico/tattico le chiedeva Iachini prima del campionato: esonerato. Le chiedeva Ballardini: mandato affanculo da Sorrentino. Le chiedeva nuovamente Iachini: “il mister è un deficiente”. Le chiedeva Novellino: sarà esonerato dopo quattro partite… e ora Ballardini vuole fare credere che ritorna per queste benedette “garanzie”? Quest’anno ormai è finita, siamo la squadra peggiore e retrocederemo da ultimi, molto probabilmente, a Ballardini servono un altro po’ di piccioli e basta… la dignità, per questi omuncoli, è sempre in vendita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. rosanero84 - 12 mesi fa

    E il futuro della società quando? Perchè zamparini, invece di riunire i suoi consiglieri per cacciare l’ennesimo allenatore non intavoli una trattativa coi presunti investitori interessati?
    Ma sono vere le voci di vendita o è il solito fumo negli occhi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Willy Wonka Rosanero - 12 mesi fa

      Meglio farlo dopo il “paracadute” da 30 mln e la vendita dei migliori giocatori

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Maria Alletto - 12 mesi fa

    Sempre più caos in una squadra smarrita come gli occhi di Novellino di ieri sera!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Francesco Manzella - 12 mesi fa

    Io chiamerei il primo allenatore della B esonerato, costano poco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Salvatore Mancuso - 12 mesi fa

    B

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. MrAl - 12 mesi fa

      Lega Pro..Play out..Serie D..GADANIA!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Davide Lazzano - 12 mesi fa

    Se fosse rimasto a quest’ora saremmo salvi ma se viene ora non lo so che può combinare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Lorenzo Conti - 12 mesi fa

    Speriamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Aldo Chianchiano - 12 mesi fa

    Ballardini vola in Sicilia? è il Palermo con Zamparini che vola in serie B! Tifosi (se cosi’ si possono chiamare) vergognosi squadretta di serie C………

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Roberto Crivello - 12 mesi fa

    Game over

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy