Palermo: centro sportivo, non è finita. Nuovi spiragli per la costruzione dell’impianto. La situazione

Palermo: centro sportivo, non è finita. Nuovi spiragli per la costruzione dell’impianto. La situazione

Prima il via libera ai lavori, poi la decisione di Maurizio Zamparini: il Palermo non realizzerà più il centro sportivo che sarebbe dovuto sorgere in contrada Zucco a Carini. Una.

Commenta per primo!

Prima il via libera ai lavori, poi la decisione di Maurizio Zamparini: il Palermo non realizzerà più il centro sportivo che sarebbe dovuto sorgere in contrada Zucco a Carini. Una scelta, quella del patron friulano, fatta dopo che dal Comune di Carini non sono stati espletati in tempo i passaggi burocratici necessari per la costruzione dell’impianto. Il Credito Sportivo, che avrebbe finanziato gran parte dell’opera (cui importo previsto era di quindici milioni di euro), aveva bloccato la somma sino al mese di maggio. Ed entro maggio sarebbe dovuto arrivare il definitivo via libera da parte del consiglio comunale.

Ma – secondo l’edizione odierna del Giornale di Sicilia – ci sarebbero nuovi spiragli in merito alla costruzione del centro sportivo a Carini. La nuova amministrazione locale, infatti, sarebbe pronta a rivalutare il progetto del club di viale del Fante, intenzionata a rispettare un calendario ben preciso sulla decisione alla richiesta di variante al piano regolatore generale. E il presidente Zamparini potrebbe rivedere così la sua posizione di rinunciare all’investimento. La scorsa settimana, nel corso del consiglio comunale, la delibera è stata inserita all’ordine del giorno e poi rinviata alla prossima seduta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy