Palermo: Carlos Embalo rivelazione in serie B, Zamparini lo rivuole in Sicilia. Ecco come può essere utile a Ballardini

Palermo: Carlos Embalo rivelazione in serie B, Zamparini lo rivuole in Sicilia. Ecco come può essere utile a Ballardini

La società rosanero valuta il rientro dal prestito della giovane ala, sorpresa dell’attuale serie cadetta.

3 commenti

L’etichetta di futura promessa non è mai facile da scucire, specie quando le aspettative che gravano sulle spalle di giovanissimi calciatori vengono eccessivamente appesantite. In questa sorta di passaggio da diamante grezzo a pietra preziosa, molti talenti cristallini si perdono, non riuscendo a mettere in luce le proprie qualità nel naturale passaggio dal calcio giovanile a quello professionistico. Sembrava potesse essere così anche per Carlos Apna Embalo, che dopo aver fatto faville con la maglia della Primavera del Palermo (17 presenze e 7 gol), alla prima stagione tra i professionisti accusa un drastico calo nelle prestazioni, collezionando nel primo semestre della stagione 2014/2015 la miseria di 3 presenze al Carpi in serie B.

Le cose non vanno tanto meglio neanche quando al successivo mercato di riparazione decide di accasarsi al Lecce, squadra militante nel girone C di Lega Pro, dove la giovane ala guineana chiude la stagione collezionando soltanto 11 presenze, mettendo a referto 2 assist ma senza mai andare a segno.

Tornato alla base per fine prestito, le prime pretendenti cominciano a bussare alla porta della dirigenza rosanero, con il calciatore che sceglie di ripartire dal Brescia, compagine neo-retrocessa in Lega Pro ma che punta al ripescaggio grazie all’ormai famoso caso Parma (fallito e costretto a ripartire dalla serie D), al quale poi si aggiungerà lo scandalo che ha colpito il Teramo, vincitore del girone B di Lega Pro e retrocesso d’ufficio a causa di diverse combine che avrebbero condizionato l’esito di alcune partite vinte dal team abruzzese.

Detto fatto, il Brescia diventa la prima squadra ripescata per la serie B 2015/2016, e per Embalo si prospetta una possibilità di riscatto dopo l’esperienza poco proficua in quel di Carpi. Occasione che l’ala scuola Palermo prende al volo, imponendosi subito come elemento imprescindibile per lo scacchiere di Boscaglia, che diventa la matricola terribile della cadetteria.

A suon di gol e prestazioni, Embalo si erge a titolare inamovibile e fondamentale negli equilibri delle rondinelle, collezionando 14 presenze, 5 assist e 2 gol, di cui uno segnato proprio nell’ultima giornata contro il Cagliari, favoritissimo per la vittoria del campionato.

La continuità di rendimento dimostrata finora ha attirato le attenzioni della dirigenza rosanero, intenzionata a riportare all’ovile il giocatore già a gennaio, mettendo così a disposizione di Ballardini una freccia in più al suo arco.

Ala purissima, nei recenti trascorsi si è adattato anche al ruolo di trequartista/seconda punta, stessa collocazione tattica potrebbe trovare al Palermo con il tecnico ravennate che lo impiegherebbe assieme a Vazquez alle spalle di Gilardino nel 4-3-2-1.

Attualmente però la dirigenza del Brescia non sembra essere dello stesso avviso, con l’amministratore delegato ed ex rosanero Rinaldo Sagramola che sembra intenzionato a trattenere il giocatore fino a giugno per tentare in una rincorsa insperata ai Play-off di fine stagione.

Quel che è certo, è che Embalo a suon di prestazioni sta cominciando a guadagnarsi un posto nel Palermo del futuro, con la dirigenza che attende con trepidazione il ritorno alla base di un calciatore sul quale la società ha sempre creduto. Resta soltanto da vedere se ciò accadrà già a gennaio o se si dovrà attendere il giugno successivo per vedere finalmente questo campioncino provare a sorprendere tutti i tifosi rosanero.

Massimiliano Rincione

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. cicciogoal - 2 anni fa

    Di ale sinistre o presunte tali ne abbiamo anche troppe e tutte mediocri (laazar, traicoschi, quaison c’hanno provato) non credo che Embalo sia la panacea di tutti i mali. Trotta è di gran lunga meglio…. e dovrà essere il primo obiettivo del palermo a gennaio. E’ vero che a gennaio di affari buoni è difficile farne ma a mio parere pescare dalla Serie B potrebbe essere una buona scelta, chiaramente uscendo un po’ di soldini.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. mistero - 2 anni fa

    A gennaio, generalmente non si fanno buoni affari, parole di un certo Moggi che con tutti i difetti che ha, se ne intende di calciomercato. Ormai la frittata estiva è fatta, riprendere Embalo piuttosto che spendere soldi per Trotta forse è una cosa giusta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Giorgio Musumeci - 2 anni fa

    complimenti per l’articolo,condivido in pieno il giudizio sul giocatore .

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy