Palermo, Beppe Accardi attacca: “Stellone e Tedino ci hanno preso in giro, ambiente finto. Foschi regge tutto, se lui va via…”

Palermo, Beppe Accardi attacca: “Stellone e Tedino ci hanno preso in giro, ambiente finto. Foschi regge tutto, se lui va via…”

Le parole dell’agente palermitano che, nel club rosanero, assiste l’ormai ex Embalo, Luca Fiordilino e Andrea Accardi

Duro attacco di Beppe Accardi al Palermo.

L’agente palermitano, che assiste i giocatori rosanero Luca Fiordilino e Andrea Accardi, oltre all’ex Carlos Apna Embalo appena passato alla corte del Cosenza, non le manda di certo a dire alla società di Viale del Fante in tutti i suoi componenti, dalla dirigenza allo staff tecnico. Lo fa sfruttando la situazione di incertezza dei propri assistiti, prima sul piede di partenza, poi confermati e successivamente messi ancora una volta da parte. “Carlos torna a sorridere. Era in un ambiente molto finto, aveva addirittura voglia di smettere di giocare”, ha ammesso il procuratore ai microfoni di Tuttomercatoweb.com.

Nel Palermo c’erano e ci sono personaggi finti: se a un giocatore dici che è importante e poi non lo fai giocare vuol dire che lo prendi in giro e mi riferisco sia a Stellone che a Tedino. L’unica fortuna del Palermo è la presenza del Direttore Foschi, che regge la baracca da solo. Se va via lui, è finito il Palermo“.

Poi si è soffermato sulla situazione degli altri due rosanero assistiti: “Fiordilino? La nostra intenzione è di andare via dal Palermo. Se non parte vuol dire che è considerato importante e poi non devono lamentarsi se rompo le scatole se non gioca. Accardi invece rimane. Il Palermo ha tanti problemi in difesa. Se dovesse presentarsi un’occasione la potremmo valutare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy