Palermo: Ballardini-Zamparini, pazienza già esaurita?

Palermo: Ballardini-Zamparini, pazienza già esaurita?

Il presidente rosa si fa delle domande, ma se le pone anche il tecnico ravennate: le ultime sul rapporto tra i due.

11 commenti

“Lo devo mandar via uno che schiera Struna a centrocampo e Chochev esterno d’attacco?!”.

Una battuta condita da una risata, quella di Maurizio Zamparini che ha assistito a entrambe le partite amichevoli disputate alla SportArena di Bad (saltando solamente il test-match in Ungheria, l’unico perso dai rosanero). Contro gli arabi dell’Al Wehda, il patron friulano ha visto una formazione titolare troppo strana per essere vera, anche se a fine gara sono arrivate le spiegazioni (convincenti?) del mister ex Lazio e Genoa. “Ho messo Aljaz lì perché secondo me ha delle buoni doti tecniche, tali che può agire anche da mezzala…”.

Ballardini (integrale): “Siamo un cantiere aperto, aspettiamo rinforzi. Rajkovic buon giocatore, Embalo fondamentale nel mio 3-4-3”

La verità sull’undici titolare schierato da Ballardini la conosce, per l’appunto, solamente Ballardini. Certo è che, con questa mossa, ha palesato ulteriormente i vuoti in seno alla squadra siciliana. Mancano troppi tasselli, a centrocampo, sulla fascia sinistra, in attacco… Ballardini si attendeva dei rinforzi pronti alcuni giorni prima che iniziasse il ritiro, e invece ha accolto Rajkovic (il primo acquisto dell’estate) solamente all’ultimo giorno disponibile. Nemmeno un allenamento con la squadra in Carinzia per il serbo ex Darmstadt, che andrà a rimpiazzare Giancarlo Gonzalez.

Pazienza esaurita per il Balla? Probabilmente non ancora. Come sottolineato a più riprese, il tecnico ha firmato un contratto a tempo indeterminato con la piazza rosanero (parole sue, nulla di inventato) e l’ultima cosa che vorrebbe è una rottura con l’ambiente. I rinforzi richiesti, però, sembrano attualmente la condizione necessaria e sufficiente per spegnere un principio di incendio che potrebbe propagarsi se il club di viale del Fante proseguisse con l’immobilismo. Ballardini lavora alacremente, aspetta e spera. Nessun piatto è volato fin qui tra lui e il presidente, anzi ci sarebbe da parte del mister la volontà di continuare a costruire la formazione dell’anno che verrà. La palla, adesso, passa a Zamparini, ai suoi consiglieri e al mercato. Occorre dare una svolta, e anche presto.

11 commenti

11 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. gian4 - 4 mesi fa

    perchè prendere o tentare di prendere un attaccante ungherese di 19 anni e posteggiare La Gumina in serie B ; ma che senso ha ??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Calex - 4 mesi fa

    Perchè rimanere stupiti? Ormai siamo tutti consci del fatto che con Zamparini avremo sempre situazioni di questo tipo.
    Dopo l’uscita di Foschi era prevedibile che il prossimo ad essere messo sotto accusa fosse Ballardini.
    E se non sta attento, anche Faggiano rischia il posto…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. burgio.carmelo200_614 - 4 mesi fa

    Ridicolo che si ripeta ciò che abbiam visto l’anno scorso. Ridicolo che Ballardini sia restato e tornato e ridicolo che non ci si possa dimettere senza rimetterci lo stipendio da una società con un presidente del genere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. nick - 4 mesi fa

    il friulano sempre più scandaloso..si è venduto vazquez e soldi non ne vuole uscire se non si vende pure gli altri
    ma veramente pigliandosela con ballardini crede che i tifosi gli diano ragione
    anzi se il mister si dimettesse ci farebbe più figura anzichè farsi pigliare in giro da quello che ha allestito una squadra da retrocessione annunciata e se ne esce pure che è un accozzaglia di giocaotri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. mau49 - 4 mesi fa

    Perché c’erano dubbi? L’ho scritto subito dopo l’addio di Foschi.Cio’che mi meraviglia e’l’articolo di mediagol,troppo soft.Solo chi non vuol capire continua a difendere l’operato del sig.nessuno,unico responsabile di questo misfatto.L’affermazione che la squadra è un’accozzaglia palesa ancor di piu’le sue e solo sue responsabilita’.Ma abbiamo da tempo capito le reali intenzioni di questo signore!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. george - 4 mesi fa

    I commenti non graditi, ancorché garbati, vengono censurati? Basta saperlo così da evitare di perdere tempo ad esprimere la propria opinione!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Axelbear - 4 mesi fa

      Mezz’ora x scrivere un commento neppure tanto fiorito ma solo pieno di rabbia e……dopo quasi due giorni nemmeno l’ombra. Hai ragione, basta saperlo ed evito di sprecare del tempo a commentare notizie, visto che la mia opinione viene segata in partenza. Tanto vale cambiare pure testata giornalistica. Mi pare di capire che qui si difenda l’operato del padrone zamparini (volutamente minuscolo) xke se osi accusare qualcuno, non vieni censurato, bensì ignorato, che è peggio. Mah…basito proprio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Lucka90 - 4 mesi fa

    Ragazzi se vi interessa è stata lanciata su change.org una petizione al fine di invitare Zamparini a lasciare il Palermo, intitolata “Esoneriamo Zamparini”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. umbepil_984 - 4 mesi fa

    Ballardini, scappatene subito altrimenti poi lui ti addosserà la colpa dello schifo che faremo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. enzo - 4 mesi fa

    Foto storica. Sembrano passati anni, sono solo giorni…. e chissà quante ne vedremo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. george - 4 mesi fa

    Le dimissioni di Ballardini sarebbero la classica ciliegina sulla torta. Solo che in questo caso non si può parlare di torta. È l’ennesima manifestazione di operatività messa in atto dal nostro lungimirante presidente. Purtroppo i miracoli si chiamano così perché avvengono raramente ed un’altra miracolosa salvezza è poco probabile!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy