Palermo, Albanese: “Pagati i creditori, faremo capire che questa proprietà può sostenere la Serie A”

Palermo, Albanese: “Pagati i creditori, faremo capire che questa proprietà può sostenere la Serie A”

Le dichiarazioni rilasciate dal presidente del Palermo in merito alla decisione del TFN: “Una sentenza che fa male al calcio”

Lunedì la sentenza: ultimo posto e retrocessione in Serie C per il Palermo.

E’ questa la decisione del Tribunale Federale Nazionale della Figc sull’illecito amministrativo contestato dalla Procura alla società di viale del Fante. Una sentenza alla quale è seguita la scelta da parte del Consiglio direttivo della Lega Nazionale Professionisti Serie B di procedere immediatamente con le partite dei playoff con le date già programmate lo scorso 29 aprile, senza aspettare il secondo grado di giudizio. Niente playout, invece, e Salernitana e Venezia salve, mentre il Perugia parteciperà ai playoff.

“Una sentenza che fa male al calcio – ha dichiarato il presidente del Palermo Alessandro Albanese, intervenuto ai microfoni di ‘Tgs Studio Sport’ -. Un collegio con gente interessata ha emesso una vera e propria sentenza. Abbiamo appreso tutto questo con sconcerto, non solo per il contenuto ma anche per le tempistiche visto che un’ora dopo la sentenza c’era già il calendario dei play-off”.

Albanese ha poi confermato che il club rosanero presenterà ricorso in appello anche per la sospensiva dei play-off, annunciando che parte dei creditori sono stati pagati. “È nell’evidenza fondi fatta il 3 maggio già data per rispettare il contratto firmato. Al giudice di secondo grado presenteremo un’altra evidenza per far capire che questa proprietà può sostenere un campionato di Serie A”, ha concluso il presidente di Sicindustria.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy