Palermo: a giugno 2014 si pensava a Delli Carri come ds, poi Zamparini puntò tutto su Ceravolo. Un anno dopo…

Palermo: a giugno 2014 si pensava a Delli Carri come ds, poi Zamparini puntò tutto su Ceravolo. Un anno dopo…

Esattamente un anno fa usciva fuori il nome di Daniele Delli Carri in chiave rosanero. Il Palermo, che aveva deciso di non rinnovare il contratto a Giorgio Perinetti, scelse di ingaggiare Franco.

Commenta per primo!

Esattamente un anno fa usciva fuori il nome di Daniele Delli Carri in chiave rosanero. Il Palermo, che aveva deciso di non rinnovare il contratto a Giorgio Perinetti, scelse di ingaggiare Franco Ceravolo in qualità, inizialmente, di responsabile dell’area scouting. Zamparini era certo che accanto al dirigente calabrese – che venne fatto fuori a ottobre dopo il capitombolo con l’Empoli – ci dovesse essere un direttore sportivo di esperienza e cominciò a valutare diverse ipotesi, sempre all’insegna della spending review. I profili che maggiormente circolavano nella mente del patron friulano erano due: Nicola Salerno e Daniele Delli Carri. La candidatura del primo tramontò presto: Zamparini capì che per convincere l’ex Cagliari a non raggiungere il Leeds dell’amico Cellino, bisognava offrirgli un ricco contratto. Prima di approfondire la seconda pista, quella che avrebbe dovuto portare a Delli Carri, il presidente del club di viale del Fante, tuttavia, si convinse a concedere alcune settimane a Ceravolo, che intanto aveva redatto un’allettante lista di possibili obiettivi di mercato (Matri e Giovinco, per fare due nomi). Zamparini attese giorni, quindi settimane, poi mesi. I nomi promessi in un primo momento non arrivarono, ma Ceravolo portò in Sicilia dei calciatori che accontentarono, sebbene parzialmente, il suo patron (Gonzalez e Luca Rigoni su tutti). L’ipotesi Delli Carri sfumò praticamente subito e il dirigente di Foggia tornò in sella solamente a gennaio 2015 (sei mesi dopo), quando ricevette la chiamata di Pulvirenti. Dopo l’apparente salvezza conseguita con gli etnei, da ieri Delli Carri è ai domiciliari nella sua abitazione di Francavilla al Mare per le ormai note vicende giudiziarie che hanno coinvolto il club di Pulvirenti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy