Palermo: -3 al match con l’Atalanta, le idee di Diego Lopez. Ballottaggi e scelte di formazione

Palermo: -3 al match con l’Atalanta, le idee di Diego Lopez. Ballottaggi e scelte di formazione

Tre giorni alla sfida contro l’Atalanta: Diego Lopez apre nuovamente le porte del Tenente Onorato alla stampa, come aveva fatto una settimana fa. Ecco quanto provato in allenamento dal mister uruguaiano.

Commenta per primo!

Scaramanzia? Ci sta. Nel calcio è comune, del resto, in momenti cruciali della stagione, appellarsi anche a questi particolari.

Come avvenuto una settimana fa, il tecnico del Palermo, Diego Lopez, ha deciso di aprire le porte del Tenente Onorato di Boccadifalco alla stampa in occasione della seduta d’allenamento del giovedì. Sette giorni fa, il gesto portò bene alla squadra rosanero che poi è riuscita ad aggiudicarsi lo scontro diretto col Crotone. Prima di parlar di salvezza, però, occorrerà dare continuità ai quattro punti ottenuti nelle prime due partite disputate con il mister uruguaiano sulla panchina. Il gap dalla quartultima posizione dice infatti “otto lunghezze“: per riaprire i giochi – a 15 match dalla conclusione della stagione – occorrerà battere l’Atalanta e sperare che l’Inter faccia il suo dovere contro i toscani di Martusciello.

Palermo-Empoli-Crotone e Pescara: calendari a confronto per la lotta salvezza (VOTA)

Massima concentrazione a Boccadifalco. Campo pesante e pioggia battente: Diego Lopez ha avuto indicazioni significative dalla terzultima seduta d’allenamento settimanale. Assenti giustificati Stefan Silva, Slobodan Rajkovic, Simone Lo Faso e il secondo portiere Andrea Fulignati: tutti infortunati e quasi certamente indisponibili per la gara contro l’Atalanta. Il calciatore che recupererà prima degli altri dovrebbe essere Stefan Silva, sostituto naturale – secondo le idee di Lopez – di Aleksandar Trajkovski nel ruolo di esterno a sinistra dell’attacco a tre. Sì, perché sarà ancora tridente. Nonostante qualche prova di 3-4-1-2 (esperimento che probabilmente varrà per il futuro), l’ex allenatore di Bologna e Cagliari è intenzionato a dar seguito al suo consolidato 4-3-3. In porta – quasi inutile specificare – Josip Posavec; in difesa Rispoli e Pezzella saranno terzini, mentre Gonzalez e Goldaniga torneranno centrali dopo il turno di squalifica (occhio, comunque, a Toni Sunjic, per il quale non ci sentiamo di escludere un impiego da titolare nei prossimi appuntamenti, probabilmente non già contro l’Atalanta). Bruno Henrique, Jajalo (vincerà ancora il ballottaggio con Gazzi) e Chochev a centrocampo; mentre Embalo e Trajkovski affiancheranno Ilija Nestorovski.

Alla domanda “sarà possibile vedere il 4-2-3-1 tanto discusso da Salerno e Zamparini” sembra che Diego Lopez abbia ampiamente risposto facendo parlare il campo d’allenamento: per ora, si prosegue col 4-3-3. Ma le cose, presto, potranno cambiare.

Diego Lopez: “Ultimo giorno di mercato ha fatto deprimere i tifosi del Palermo. Su Zamparini…”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy