Operazione Dybala: i suoi agenti hanno incassato oltre 14 mln da Zamparini

Operazione Dybala: i suoi agenti hanno incassato oltre 14 mln da Zamparini

Analisi sul costo dell’operazione Dybala.

1 Commento

Analisi approfondita sul vero costo dell’operazione Dybala ad opera della redazione di Calcio e Finanza che pesa bilanci e atti per tirare le somme. Il primo dato che desta particolare attenzione è che dall’agosto del 2012, quando Paulo Dybala è stato acquistato dal Palermo, al 4 giugno 2015, data di cessione del talento argentino dai rosanero alla Juventus, gli agenti dell’argentino hanno incassato a vario titolo 18,47 milioni, di cui 14,22 dalla società presieduta da Maurizio Zamparini e 4,25 milioni dal club presieduto da Andrea Agnelli. Di seguito lo studio effettuato dalla testata di approfondimento sul business del Calcio.

La vicenda inizia nel 2012

Partiamo dall’inizio per ricostruire la vicenda. Paulo Dybala viene acquistato il 28 agosto 2012 dal Palermo, che lo preleva dagli argentini dell’Instituto Atlético Central Córdoba per 5.140.000 euro.

screen dybala agenti 1

A questi si aggiungono altri 3.500.000 euro corrisposti come “mediazione per il tesseramento” il 1° ottobre 2012 alla Pluriel Limited (holding con sede a Londra, di proprietà dell’agente Riccardo Petrucchi, già sanzionato dalla Figc per il trasferimento di Zarate alla Lazio).

screen dybala agenti 2

Complessivamente, quindi, Dybala viene a costare al Palermo la cifra di 8.640.000 euro.

screen dybala agenti 3

Nel bilancio 2012/13, il primo dopo l’acquisto di Dybala, l’ammortamento per i diritti del calciatore argentino è pari a 2.160.000 euro (8.640.000/4 anni di contratto). A fine esercizio (30 giugno 2013) i debiti verso l’istituto Cordoba sono invece pari a 1 milione (si deduce che siano stati pagati subito 4.140.000 euro al club argentino).

Il bilancio del Palermo 2014

Nell’esercizio 2013/14 – sottolinea Calcio e Finanza – il Palermo incrementa il valore di Dybala a bilancio per l’importo di 6.720.000 euro. Nel bilancio si legge che l’aumento di valore nel corso dell’esercizio è legato all’acquisto di “diritti federativi” corrisposti a Pencihill LTD, holding con sede londinese facente riferimento a Gustavo Mascardi, alle spalle anche dell’operazione Iturbe (ma di proprietà, almeno stando ai documenti, di Ayomide Otubanjo, il cui nome era comparso per le vicende fiscali di Leo Messi).

screen dybala agenti 4

Il costo storico di Dybala nel bilancio del Palermo sale dunque a 15.360.000 euro (8.640.000 del 2013 + 6.720.000 euro del 2014).

L’ammortamento del cartellino di Dybala nel bilancio 2013/14 è pari a 4.400.000, così calcolato:

Prezzo di carico al 1° luglio 2013 (dopo 1 anno di contratto) = 8.640.000 euro (prezzo pagato nel 2012/23) – 2.160.000 euro (ammortamento nel bilancio 2012/13) = 6.480.000
Incrementi nel bilancio 2013/14 = 6.720.000
6.480.000 + 6.720.000 = 13.200.000 / 3 anni di contratto residui = 4.400.000
Il fondo di ammortamento (2012/13 + 2013/14) sale a 6.560.000 euro
Il prezzo di carico al 30 giugno 2014 è dunque pari a 15.360.000 (nuovo costo storico) – 6.560.000 = 8.800.000 euro
L’incremento del costo di Dybala, si legge nel bilancio del Palermo al 30 giugno 2014, è legato al contenzioso davanti al TAS avviato dalla stessa Pencilhill.

screen dybala agenti 5

Il 26 agosto 2014, dopo la chiusura dell’esercizio, ma prima dell’approvazione del bilancio, il Tas si è pronunciato con sentenza a sfavore del Palermo. Gli amministratori del club rosanero hanno pertanto deciso di iscrive nel bilancio al 30 giugno 2014 quanto dovuto a Pencilhill, decidendo tuttavia di portare la controversia davanti alla Corte federale Svizzera.

Il bilancio del Palermo 2015

Il 4 giugno 2015 (la data è indicata nel bilancio rosanero) Dybala viene ceduto ufficialmente alla Juventus per 32.000.000 euro. Il valore di carico di Dybala al 30 giugno è nel frattempo sceso a 4.400.000 (dopo aver spesato un ammortamento di pari entità). La cessione ai bianconeri porta una plusvalenza di 27.600.000 euro.

screen dybala agenti 6

Nonostante l’operazione si riferisca alla stagione 2015/16 la plusvalenza è registrata nel bilancio al 30 giugno 2015. La cessione di Dybala alla Juventus infatti – scrive Calcio e Finanza – avviene il 4 giugno 2015, pochi giorni prima della chiusura dell’esercizio (fatto quindi rientrare nel rendiconto al 2015, nonostante il trasferimento sia diventato effettivo per la Figc soltanto dall’1 luglio successivo).

screen dybala agenti 7

Al 30 giugno 2015 i crediti nel Palermo nei confronti della Juventus ammontavano a 38 milioni, di cui 14 milioni da incassare entro il 30 giugno 2016.

screen dybala agenti 8

Nel bilancio al 30 giugno 2015 il Palermo spesa altri 4.000.000 euro per la “mediazione della cessione” di Dybala verso la società Calcio Sudamerica LLC.

screen dybala agenti 9

Una cifra così spiegata dal patron Zamparini: «Quando ho ceduto Dybala alla Juventus, il giocatore mi ha portato due documenti: il primo attesta che di quei 2,8 milioni, solo 0,8 vanno ai procuratori. L’altro invece è di Mascardi, che gli ha promesso un milione. Nessuno gli ha dato niente e per la cessione alla Juventus mi ha chiesto questi soldi, Dybala ha preteso da me 4 milioni. Noi obtorto collo abbiamo accettato».

Soldi che, effettivamente, pare siano arrivati al calciatore argentino: la Calcio Sudamerica LLC, infatti, è una società con sede a Miami, che è inoltre amministratrice della DP21 LLC.

screen dybala agenti 10

La DP21 LLC è una holding nata, sempre a Miami, lo scorso 30 settembre 2015, e tra i suoi officer spunta anche il nome dello stesso Paulo Dybala.

screen dybala agenti 11

Nella lista, oltre a Calcio Sudamerica e Dybala, compare anche il nome di Sofia Blanco, amministratrice inoltre della Conort LLC, in cui è manager invece Pierpaolo Triulzi, procuratore dell’attaccante argentino.

screen dybala agenti 12

Un particolare giro di holding e personaggi, ma alla fine pare che quei soldi siano finiti davvero nelle tasche di Dybala e dei suoi agenti.

Intanto, però, il contenzioso tra Palermo e Pencilhill va avanti. Nel bilancio del Palermo al 30 giugno 2015 si legge che la società ha fatto ricorso alla Corte d’Appello di Palermo contro la validità in Italia del lodo TAS che aveva dato ragione a Mascardi.

screen dybala agenti 13

Non solo: nel gennaio scorso l’Alta Corte di Manchester ha condannato Zamparini a pagare 15 milioni alla Penchill Hill Ltd per l’intermediazione. Una notizia che ha scatenato l’ira del patron rosanero.

La versione di Zamparini

“Voglio denunciare Mascardi, la Pencil Hill e quel gruppo di delinquenti che lavora al di fuori delle regole del calcio”, le parole di Zamparini nello scorso gennaio. “Già è stata una pazzia pagare Dybala 12 milioni, farmelo pagare 25 è un latrocinio e io voglio denunciarlo. Finora ho sborsato 5,5, milioni più 3,5. Resterebbero altri 2. Mi sento truffato. Quella del Tas è una porcheria. Basta che si compri la commissione e tutti sono a posto. L’Alta Corte di Manchester ha ratificato la decisione del Tas, ma non ha giurisdizione in Italia. Descriveremo tutta l’operazione Dybala. Mascardi ha sempre detto di avere diritti su Dybala e non era vero, l’abbiamo preso per 12 milioni: 2 al procuratore e 10 da dividere, il 40% all’Instituto de Cordoba e il 60% a Mascardi. Io diedi i 2 milioni, poi mi arrivò la notizia dall’Argentina che il giocatore non sarebbe arrivato, ho pregato Perinetti di non farmi perdere soldi e lui mi ha portato da Vergiate Rebasa, il procuratore di ragazzo, che mi ha estorto 2,8 milioni per firmare”. E il contenzioso continua.

Quanto vale Dybala affare per gli agenti

Intanto, però, Dybala è arrivato alla Juventus. Il Palermo ha incassato ufficialmente 32.000.000 euro per la cessione dell’attaccante, ma i bianconeri ne hanno pagati 33.302.000 euro (32.000.000 euro + 1.302.000 euro di oneri accessori). Il contratto prevede inoltre che il valore di acquisto potrà incrementarsi di 8 milioni al maturare di determinate condizioni nel corso della durata contrattuale.

La Juve ha inoltre pagato compensi agli agenti di Dybala per 2.949.000 spesati nel primo semestre, cui dovrebbero aggiungersi altri 2.654.000 nel secondo semestre, per un totale di 5.603.000.

screen dybala agenti 14

Nel giro di tre stagioni, quindi, l’attaccante argentino ha spostato una cifra complessiva di 55,5 milioni di euro: 36,2 mossi dalla Juventus (32 per il cartellino, 1,3 di oneri accessori e 2,9 di compensi agli agenti) e 19,3 dal Palermo (5,1 per il cartellino, 6,7 di oneri per la Pencilhill di Mascardi, 3,5 come compenso alla Pluriel e 4 ai procuratori).

Considerando solo i costi per gli agenti, invece, il totale è di 18,47 milioni, di cui 14,22 dal club di Zamparini e 4,25 dalla società di Agnelli. Una cifra non da poco, e potrebbe non essere ancora finita.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. vicio64 - 2 anni fa

    io sono disoccupato!se vogliono posso fare il figurante allo stadium…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy