Novellino: “Non ho capito l’esonero di Iachini. Ballardini, io avrei proseguito col 3-5-2. E su Vazquez…”

Novellino: “Non ho capito l’esonero di Iachini. Ballardini, io avrei proseguito col 3-5-2. E su Vazquez…”

Le parole dell’ex allenatore del Modena.

Commenta per primo!

“Io avrei pro­se­gui­to con il 3-5-2, perché la squa­dra lo co­no­sce per­fet­ta­men­te. Il Pa­ler­mo si è espres­so sem­pre me­glio con que­sto si­ste­ma, ma sap­pia­mo com’è Zam­pa­ri­ni, una volta vuole la di­fe­sa a tre, un’altra a quat­tro”. Lo ha detto Walter Novellino, intervistato da ‘La Gazzetta dello Sport’. L’ex tecnico del Modena ha commentato la scelta da parte di Maurizio Zamparini di esonerare Beppe Iachini; al suo posto Davide Ballardini che metterà in campo sin dal match contro la Lazio il 4-3-1-2. “Io co­no­sco bene Zamparini. Fran­ca­men­te l’eso­ne­ro di Ia­chi­ni non l’ho pro­prio ca­pi­to. Anche perché la mag­gio­re pro­pen­sio­ne of­fen­si­va di una squa­dra non la de­ter­mi­na il mo­du­lo, ma l’oc­cu­pa­zio­ne degli spazi e l’at­teg­gia­men­to – ha dichiarato Novellino -. Per me il 4-3-1-2 pre­sup­po­ne che il tre­quar­ti­sta sia un fuo­ri­clas­se, al­tri­men­ti si ri­schia tan­tis­si­mo. Va­z­quez lo è? An­co­ra non lo so. Io lo vedo più punta, in que­sto ruolo è più li­be­ro di in­ci­de­re. Però Bal­lar­di­ni è uno spe­cia­li­sta, per cui se ha de­ci­so di im­po­sta­re la squa­dra in que­sto modo ha le sue ra­gio­ni, poi tutto di­pen­de dagli in­ter­pre­ti”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy