Napoli-Palermo 1-1: i rosa strappano un punto pesante, rammarico Posavec. Il commento

Napoli-Palermo 1-1: i rosa strappano un punto pesante, rammarico Posavec. Il commento

Il commento del posticipo del San Paolo: Napoli-Palermo 1-1, rosa adesso a -10 dalla salvezza.

1 Commento

Il Palermo strappa un punto pesantissimo al San Paolo nel posticipo della 22esima giornata: rammarico per la papera di Posavec che permette al Napoli di pareggiare il gol iniziale di Nestorovski.

SERIE A, QUI LA CLASSIFICA AGGIORNATA

PRIMO TEMPO – Per la sua prima sulla panchina del Palermo, Diego Lopez conferma le previsioni della vigilia. Squadra schierata con un 4-3-3: Rispoli, Gonzalez, Goldaniga e Pezzella davanti a Posavec; Bruno Henrique, Jajalo e Chochev a centrocampo, mentre Trajkovski e Quaison a supporto di Nestorovski. Subito intesa tra Hamsik e Callejon: il Napoli fa girare bene la palla e la pressione del Palermo non sempre è efficace. Trajkovski prova a proteggere e far respirare i suoi compagni, ma i partenopei lo ingabbiano. Goldaniga copre su Mertens, Nestorovski perde il primo duello aereo con Albiol. Ma si rifà subito. Al 5′ Quaison guadagna calcio d’angolo, sui cui sviluppi Rispoli va al cross: il traversone è perfetto, il centravanti macedone torna al gol dopo otto partite. Azione da manuale, da sottolineare la precisione del cross di Andrea Rispoli e il tempismo perfetto dell’ex Inter Zapresic: Palermo incredibilmente in vantaggio al San Paolo. Il vantaggio rischia di essere dissipato all’istante quando Callejon sbaglia a porta vuota su cross dalla sinistra e, qualche minuto più tardi, Mertens brucia sul tempo i rosa: il diagonale del belga trova la deviazione di Posavec coi piedi, palla sulla traversa e poi in calcio d’angolo. Il Palermo prova ad amministrare il vantaggio, Nestorovski si dà un gran da fare in fase di copertura, lasciando a Trajkovski i compiti di punto di riferimento una volta ripartiti. Il macedone, alla seconda presenza in campionato, perde al 23′ una palla velenosa: Hamsik riparte e Quaison lo mette giù. Ammonito. Al 29′ interruzione: Pezzella si scontra con Posavec e l’estremo difensore croato rimane a terra per qualche minuto. Al 32′ altro fallo in ritardo: giallo questa volta esibito a Bruno Henrique. L’area di rigore rosanero diventa una trincea da difendere: non pochi i pericoli corsi nella prima frazione, ma la porta rimane fin qui inviolata. Le squadre guadagnano la via degli spogliatoi sul punteggio di 1-0 per il Palermo.

SECONDO TEMPO La ripresa comincia con gli stessi ventidue che avevano terminato il primo tempo. Il Napoli prova in tutti i modi a recuperare il vantaggio, ma – in un primo momento – invano. Posavec respinge su Mertens e Insigne. Intanto entrano Zielinski e Pavoletti per il Napoli, mentre Aleesami (per Trajkovski) nel Palermo. Al 65′ l’episodio che cambia la partita: Mertens si libera e da fuori area calcia debolmente: Posavec – che fin lì era stato bravo a non farsi superare – si perde in un bicchier d’acqua. Papera clamorosa e gol del pareggio. Doccia freddissima per il Palermo che deve pensare a trascorrere tutto il tempo rimanente a difendersi. Al 90′, le cose si complicano perché Goldaniga si guadagna un cartellino rosso per un fallo cattivo. Ma il punteggio non varia: 1-1, rosa a -10 dalla salvezza.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. ciccio68 - 2 mesi fa

    Posavec grandi prate grandi cazzate

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy