Mutti: “Vazquez un fuoriclasse. Lo paragono a Zidane per la sua eleganza. Napoli? Il Palermo dovrà imporre il suo gioco”

Mutti: “Vazquez un fuoriclasse. Lo paragono a Zidane per la sua eleganza. Napoli? Il Palermo dovrà imporre il suo gioco”

L’ex tecnico del Palermo, Bortolo Mutti, a proposito della sfida di domani contro il Napoli e del giocatore Vazquez

Commenta per primo!

L’ex tecnico del Palermo, Bortolo Mutti, si è espresso sul talento argentino Franco Vazquez, che proprio con lui in panchina fece il suo esordio con la maglia rosanero. Ai microfoni di ‘GianlucaDiMarzio.com’, l’allenatore ha espresso parole di elogio nei confronti del numero 20 di Beppe Iachini e ha commentato la sfida di domani sera contro il Napoli al San Paolo: “Ha sempre avuto grande capacità di gestire la palla e di guidarla negli spazi. Quando partiva era difficile da fermare, aveva facilità di dribbling e disponibilità nel dettare l’ultimo passaggio. Lo scorso anno ha dato spettacolo con Dybala. Il paragone con Pastore non è affatto azzardato – ha spiegato Mutti -. Per caratteristiche lo paragonerei anche a Zidane: è elegante, ha classe, gioca a testa alta, sembra lento ma alla fine è imprendibile. Vázquez è difficilissimo da marcare perché è bravo a posizionarsi col corpo quando riceve la palla. Un classico “dieci” che farebbe le fortune di qualsiasi squadra: “Sì, ma non di tutte. Roma e Napoli, ad esempio, giocano con un modulo che non esalterebbe le sue peculiarità di trequartista o seconda punta. Al contrario, Juve e Inter non hanno in organico un giocatore col suo talento in mezzo al campo. Sfida col Napoli? Il Palermo dovrà giocare con grande umiltà e attenzione, senza però rinunciare ai suoi colpi e alle sue strategie”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy