Mutti, l’unico non-esonerato da Zamparini: “Anch’io ho rischiato. Diamanti? Ha avuto delle pause, ma…”

Mutti, l’unico non-esonerato da Zamparini: “Anch’io ho rischiato. Diamanti? Ha avuto delle pause, ma…”

Le parole del tecnico di Trescore Balneario: “Il presidente a volte prende delle soluzioni drastiche e ribalta certe situazioni quando meno te lo aspetti”.

8 commenti

E con quello che sarà ufficializzato nelle prossime ore, il numero dei cambi d’allenatore ad opera di Zamparini salirà a quota 48 in 29 anni.

Zamparini: “Questo è un dato gonfiato, vi dico chi è il migliore e la fregatura presa”

L’unico tecnico che può vantare il privilegio di non essere mai stato cacciato dall’imprenditore friulano è ad oggi Bortolo Mutti (insieme a Guillermo Barros Schelotto che, tuttavia, non era divenuto a tutti gli effetti l’allenatore dei rosa). Le strade di Mutti e del Palermo si sono incontrate in due occasioni, ma solamente nella seconda il club di viale del Fante era di proprietà di Zamparini. “Anch’io ho rischiato parecchie volte con Zamparini”, ammette il tecnico di Trescore Balneario che nel 2011 era subentrato a Devis Mangia, firmando un contratto fino al termine della stagione: contratto onorato e concluso a maggio 2012, a salvezza ottenuta. Dopodiché fiducia non rinnovata, ma nessun esonero. Quella fiducia che intanto è venuta a mancare tra Ballardini e il patron friulano e che ha indotto il tecnico ravennate a scrivere un sms al suo datore di lavoro, con il quale annunciava il suo addio (accordo per la risoluzione contrattuale già trovato: Ballardini percepirà una buonuscita che ammonta tra i 200 e i 300mila euro).

Zamparini: “Ballardini, hai fatto un affare. Ti becchi i soldi di un anno senza far nulla”

“Sicuramente dispiace apprendere una notizia del genere, perché dare stabilità al gruppo è importante per società e ambiente – ha proseguito Mutti al ‘Giornale di Sicilia‘ -. Il presidente a volte prende delle soluzioni drastiche e ribalta certe situazioni quando meno te lo aspetti”. Tra le decisioni, anche se su tutt’altro fronte, anche quella di ingaggiare Alessandro Diamanti, prossimo leader carismatico della squadra di De Zerbi. “Lo conosciamo bene, il talento non si discute. Durante la sua carriera ha avuto delle pause ma è un giocatore di sicuro affidamento. Sono convinto che la gente di Palermo l’apprezzerà per quello che è in grado di fare”.

8 commenti

8 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Stefano Ralli - 3 mesi fa

    Mutti al Palermo è stato uno spettacolo indecoroso, la morte del calcio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Salvo da Bali - 3 mesi fa

    Pensavo che Novellino e Ballardini erano gli ultimi a non essere stati esonerati…allora quest’anno prima che lasci ci toccherà riavere Mutti per poi poterlo licenziare!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Danilo Benzo - 3 mesi fa

    ma questo chi è??? quello della passata…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. spargi49 - 3 mesi fa

      No,è quello che non faceva giocare Vazquez.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. L’unico che da tempo andava esonerato è proprio Zampa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Michele Morello - 3 mesi fa

    Anche Papadopulo non è stato esonerato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Michele Consiglio - 3 mesi fa

    Uno dei pochi che accettava che la formazione la facesse il friulano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Marco Avagliano - 3 mesi fa

    L’unico che andava esonerato

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy