Musumeci: “Belotti mi ricorda Vieri, a Palermo era sempre il primo ad entrare in campo”

Musumeci: “Belotti mi ricorda Vieri, a Palermo era sempre il primo ad entrare in campo”

L’intervista all’ex capo-scounting del Palermo, Francesco Musumeci: “È un gran profilo per il calcio italiano e soprattutto per la nostra Nazionale”.

Commenta per primo!

Dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi, domenica è arrivata l’ufficialità.

Andrea Belotti ha rinnovato il contratto con il Torino fino al 2021, con annesso adeguamento dell’ingaggio e clausola rescissoria (solo per l’estero) di 100 milioni di euro. Intervenuto ai microfoni di Itasportpress, l’ex capo-scouting del Palermo, Francesco Musumeci ha speso parole al miele per l’attaccante classe ’93, già autore di dieci reti in campionato.

“Il Gallo mi ha sempre ricordato Vieri come modo di giocare e per la fame di gol. Ricordo che a Palermo lui, Vazquez e Dybala erano sempre i primi ad entrare in campo per l’allenamento – ha dichiarato Musumeci -. Belotti lavorava con professionalità nonostante la giovanissima età. È un gran profilo per il calcio italiano e soprattutto per la nostra Nazionale”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy