Monachello: “Al Palermo sarei motivatissimo, voglio giocare per Iachini”

Monachello: “Al Palermo sarei motivatissimo, voglio giocare per Iachini”

Gaetano Monachello è tra gli attaccanti valutati dal Palermo per ampliare il reparto offensivo a disposizione di Iachini dopo la partenza di Dybala e Makienok. Agrigentino che ha girato il.

Commenta per primo!

Gaetano Monachello è tra gli attaccanti valutati dal Palermo per ampliare il reparto offensivo a disposizione di Iachini dopo la partenza di Dybala e Makienok. Agrigentino che ha girato il mondo, il ritorno in Italia nella scorsa stagione col Lanciano gli ha fatto guadagnare diversi estimatori che hanno bussato alla porta del Monaco (che ne detiene il cartellino) per avere informazioni su di lui. “Aver visto il mio nome vicino a quello del Palermo mi ha sicuramente regalato una forte emozione. Da siciliano poter vestire la maglia rosanero mi regalerebbe senza dubbio uno stimolo in più per far bene – ha detto a calciomercato.it –. Sono cresciuto con la cultura del sacrificio e penso solo a lavorare, ma senza dubbio poter avere la possibilità di difendere la causa del Palermo sarebbe un passo molto importante per la mia carriera”.

Un siciliano che ha girato il mondo tra Ucraina, Belgio e Grecia…
“Sì è vero nonostante la mia giovane età, ho avuto la possibilità di misurarmi in diversi campionati. Ogni esperienza è stata importante per arricchire il mio bagaglio sia tecnico che tattico. Adesso dopo una buona stagione in serie B, credo e spero sia arrivato il momento di approdare nella massima serie”

Che tipo di attaccante si definisce?
“Senza dubbio una punta generosa, che mette la squadra davanti agli obiettivi personali. E’ chiaro che non esiste attaccante che non viva per il gol, ma mi rende felice anche mandare in rete i miei compagni. Sono cresciuto con il mito di Ronaldo arrivato all’Inter quando avevo quattro anni, ma ho sempre guardato con attenzione e ammirazione attaccanti fisici come Vieri”.

Al Palermo lavorerebbe con Iachini, specializzato in lancio di giovani
“La sua presenza sulla panchina del Palermo è senza dubbio tra i motivi che mi spingerebbero ad accettare questa possibilità. Abbiamo visto tutti quanto sia stato bravo con ragazzi come Vazquez e Dybala, per fare due nomi su tutti. Mi piace il modo nel quale fa giocare le squadre e in generale l’attenzione con la quale prepara le partite”.

In rosanero dovrebbe lottare per un posto con Belotti
“Sono stato abituato sempre a sgomitare per un posto in squadra e non mi sono mai tirato indietro davanti alle sfide. Andrea poi tra l’altro è giovane come me anche se ha già dell’esperienza in più e potrei solo imparare da un giocatore bravo come lui”.

Dalla B il Palermo potrebbe prendere anche Brugman
“Un giocatore molto forte con una grande visione di gioco e ottima tecnica. Rappresenterebbe senza dubbio un ottimo acquisto”.

Che idea si è fatto sullo scandalo Catania?
“Queste sono cose che fanno male al calcio e che sinceramente mi fanno schifo. Spero che questa gente possa pagare e restare fuori da questo mondo”.

Come vede il suo futuro dunque?
“Ho delle richieste in Italia da club di serie A. Valuteremo, ma la mia voglia è sicuramente quella di rimanere nel mio paese e misurarmi con la massima serie”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy