Milic-Mediagol: “Felice del mio percorso tra Hajduk e Nazionale, mi voleva un club italiano. Spiego il mio futuro”

Milic-Mediagol: “Felice del mio percorso tra Hajduk e Nazionale, mi voleva un club italiano. Spiego il mio futuro”

Le parole dell’esterno mancino nei radar del Palermo.

1 Commento

“In passato mi ha cercato il Genoa di Enrico Preziosi, ma non se ne fece nulla. A me piace sapere che il mio nome venga annotato dai dirigenti di qualche squadra importante. Al tempo stesso, provo in tutti i modi a rimanere concentrato e a fare del mio meglio”. È lusingato, ma non vuole farsi distrarre, Hrvoje Milic (clicca qui per vedere il video delle sue giocate): il terzino dell’Hajduk Spalato, intervistato in esclusiva ai microfoni di Mediagol.it, parla anche del suo futuro. “Penso alla mia strada e a quanto sono cresciuto in tutti questi anni. Ho giocato in Russia al Rostov, alcuni anni nel campionato croato, ho vinto dei titoli, mi sono tolto diverse soddisfazioni, tra cui la convocazione in Nazionale e ho maturato un’esperienza non indifferente – ha aggiunto il classe ’89 -. Ho inoltre superato dei momenti un po’ difficili: ad esempio sono andato via dal Rostov perché il club doveva fronteggiare dei problemi economici e a quel punto ho fatto una scelta di cuore: tornare all’Hajduk Spalato, il club per cui faccio il tifo. Il mio cuore batte per la squadra di Spalato, ma non posso dire che giocherò sempre qui (ride, ndr). Sul futuro non ci si può mai sbilanciare nettamente. Vedremo cosa mi riserverà il destino”.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Noncisicrede - 1 anno fa

    Se quelle del video sono le giocate migliori..
    Mi sembra zero in quanto a tecnica, fisico e tutto il resto.
    Passiamo dai 19enni scarsi ai 27enni altrettanto scarsi.
    Basta vedere la differenza delle sue ‘giocate’ con la maglia del suo club e quelle in nazionale con giocatori forti come avversari.

    Ció detto mi rivolgo allo staff di Mediagol:
    Ma vi sembra normale pubblicare 6 articoli per un’unica intervista (e poi che fenomeno.. Nemmeno ne andrei fiero dell’esclusiva)?
    Non si aumentano di certo così i lettori.
    Abbiate un po’ di rispetto e fate, come tutti i siti normali, un unico articolo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy