MERCATO: PALERMO, È FATTA PER QUAISON

MERCATO: PALERMO, È FATTA PER QUAISON

Di Dolores Bevilacqua
.

Commenta per primo!

Di Dolores Bevilacqua

Dopo Chochev, i rosanero sono pronti ad ufficializzare un altro colpo.
Il secondo acquisto del Palermo in questa finestra di mercato sarebbe Robin Quaison, centrocampista con spiccate doti offensive in forza all’AIK Solna.

Stando ad indiscrezioni raccolte dalla redazione di Mediagol.it, il giocatore svedese classe ’93 sarebbe in viaggio per raggiungere l’Italia.

A Milano effettuerà tra oggi e domani visite mediche e test-fisici. Una volta ultimate le visite, Quaison si aggregherà al gruppo di Iachini a Bad Kleinkirchheim.

Il Palermo continua sulla linea verde: dopo Chochev un altro classe ’93 pronto a stupire le curve del Renzo Barbera.

Nato a Stoccolma il 9 ottobre del 1993 da padre ghanese e madre svedese, Quaison proviene dal vivaio dell’AIK Solna. È alto 180 cm e pesa 70 kg.

Spicca certamente per la sua duttilità, dal momento che può ricoprire svariati ruoli in mezzo al campo: in questa stagione è stato schierato da esterno sia di sinistra che di destra nel 4-4-2, ma ha anche vestito i panni del vertice basso nel 4-2-3-1 e di trequartista a supporto della punta in nel 4-4-1-1.

In Svezia l’hanno soprannominato lo “Xavi scandinavo”, convinti che si tratti di un talento cristallino: chi lo ha visto giocare è rimasto impressionato non solo per la semplicità con cui si adatta ed esegue tutte le mansioni che gli vengono affidate in mezzo al campo, ma anche perché possiede un buon destro, capace di far male anche da lontano.

Trova la porta agevolmente e, con altrettanta facilità, dispensa assist per i compagni. Proprio per la precisione dei passaggi e per l’eleganza dei dribbling, con cui si libera in scioltezza dell’avversario, a 19 anni si è guadagnato il gratificante appellativo anzidetto.

Quaison ha avuto modo di conoscere il calcio italiano: nel 2012 ha affrontato per ben due volte il Napoli di Walter Mazzarri in Europa League. L’AIK Solna lo ha inserito nella lista Uefa per quell’anno, e nella partita d’andata, terminata 4-0 per gli azzurri al San Paolo, il centrocampista ha giocato per 20’, subentrando a Mutumba, mentre nel match di ritorno che gli svedesi persero per 2-1, lui disputò 78’.

Recentemente Quaison ha attirato l’attenzione del Manchester United per via di un gol di pregevole fattura segnato, in occasione di un’amichevole disputata nel 2013, dal talento classe ’93 alla prima squadra dei Reds. Anche per questo la valutazione di 2 milioni (quello che con molta probabilità sarà il prezzo che pagherà il Palermo) sembra tutto fuorché illogica.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy