Mercato: la situazione di Jonathan Calleri, il Palermo studia l’affare. Intanto l’agente Hidalgo e il segretario del Boca Juniors…

Mercato: la situazione di Jonathan Calleri, il Palermo studia l’affare. Intanto l’agente Hidalgo e il segretario del Boca Juniors…

Commenta per primo!

E’ l’attaccante che il Palermo ha seguito maggiormente negli ultimi mesi. La missione di Gerolin in Sud-America era pressoché focalizzata a portarlo in Sicilia. Di chi parliamo? Di Jonathan Calleri. L’attaccante classe ’93 del Boca Juniors conta diversi estimatori in Europa, ma i rosanero sono quelli che per primi hanno manifestato un forte interesse per il giocatore.

Le frasi del Presidente – Zamparini lo ha sottolineato in occasione dell’incontro con gli studenti pochi giorni fa. “Il nostro mercato estivo sarà di alto livello. E’ vero, andrà via Dybala. Ma vorremmo trattare il titolare del Boca Juniors”. Titolare del Boca non sempre, dato che Osvaldo fatica a stare in panchina, ma non vi sono dubbi che il patron si riferisse a Calleri.

La posizione del Palermo – Dopo intere settimane trascorse in Argentina a sondare il terreno con la dirigenza del club argentino e l’entourage del calciatore, Manuel Gerolin, osservatore del Palermo, ha fatto ritorno alla base. Giovedì scorso un summit con Zamparini e staff tecnico per focalizzare l’attenzione sul possibile ingaggio di Calleri. Nessuna offerta fin qui presentata dal Palermo che studia la situazione. Il Boca ha fatto sapere, in via ufficiosa, di pretendere almeno 10-12 milioni per il cartellino del classe ’93. Significherebbe ripetere – in termini economici – l’operazione Dybala, scommettendo su una punta giovane che fin qui non ha mai calcato i campi europei: peraltro, per fisionomia e caratteristiche tecniche, Calleri sembrerebbe ben diverso dal gioiello ormai della Juventus. Tanta quantità, molti muscoli, meno qualità. In Argentina dicono che assomigli a Denis per movimenti e abilità.

Risponde l’agente – Il prezzo imposto dal Boca Juniors allontanerebbe il club di viale del Fante che arriverebbe ad offrire 5-6 milioni per l’argentino. Come dichiara Fernando Hidalgo, agente di Calleri. “Premettendo che ancora non è arrivata nessuna offerta ufficiale da parte dei rosanero, sembra che i siciliani volessero chiudere l’affare per quella cifra lì. Il Palermo è venuto a vederlo coi suoi osservatori, adesso stanno riflettendo sull’offerta che può fare al caso proprio e al contempo soddisfare le esigenze del Boca Juniors. Quanti milioni chiede il Boca? Ancora non sono ben delineate le esigenze degli Xeneizes. Quando arriverà l’offerta, il Boca potrà pronunciarsi in tal senso e dire se è adeguata o meno. Ed è a quel punto che comunicherà il reale prezzo di Calleri che, a mio avviso, si aggira attorno ai 10-12 milioni di euro”.

Parla il segretario – Alle dichiarazioni di Hidalgo, fanno da contraltare quelle di José Requejo, segretario delle azioni del club argentino. “Da qualche settimana il Boca – dice Requejopossiede il 100% del cartellino di Calleri. Non escludo la possibilità che possa essere venduto nella prossima sessione di mercato. Certo, l’offerta dovrà essere adeguata allo spessore del giocatore. Noi, in quanto club, siamo riusciti a ottenere l’intero cartellino dell’attaccante classe ’93 in modo tale da poter rendere semplici le operazioni relative a una sua eventuale cessione all’estero. Insomma, così facendo favoriamo chi acquisterà Calleri perché acquisirebbe il 100% delle sue prestazioni”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy