Matheus Cassini: “Palermo città fantastica, abitiamo in centro. La mia famiglia si è ambientata subito”

Matheus Cassini: “Palermo città fantastica, abitiamo in centro. La mia famiglia si è ambientata subito”

“Ho conosciuto Carol un anno fa al centro commerciale. Un amore travolgente. Lei studia biomedicina, io quest’anno sono entrato nell’università del pallone. E’ la mia anima gemella. Io e la.

Commenta per primo!

“Ho conosciuto Carol un anno fa al centro commerciale. Un amore travolgente. Lei studia biomedicina, io quest’anno sono entrato nell’università del pallone. E’ la mia anima gemella. Io e la mia principessa, come a chiamo, siamo molto felici. Contiamo di sposarci, una brava moglie fa un bravo calciatore”. Lo ha detto Matheus Cassini, intervistato dal Corriere dello Sport. Il neo-attaccante del Palermo, acquistato a titolo definitivo dal Corinthians, ha poi parlato della sua famiglia. “Papà Claudinei e mamma Fernanda sono separati ma ho un ottimo rapporto con papà. Ho tre fratelli Vinicius 3 anni, Daniel 16, Carol, come la mia fidanzata, 18. Il più piccolo è il cocco di tutti, gli altri studiano. Daniel gioca a calcio a cinque, chissà che non me lo ritrovi contro. Sono molto legato a tutti. I miei primi risparmi saranno per loro, la mia forza. E poi un grande regalo per mamma Fernanda. Lei mi scrive che merito molto dalla vita e che è orgogliosa di me. Le mamme… Io le voglio molto bene e infatti vivrà con me – ha dichiarato Cassini -. Mia madre e Carol si sono ambientate subito a Palermo, una città fantastica. Abitiamo in centro ma Carol ha subito apprezzato il mare di Mondello. Le mie donne amano la cucina italiana ricca di odori e sapori mediterranei. I miei hobbies? Calcio, videogiochi e musica. Ho diciannove anni, adoro ascoltare la musica brasiliana, pagode e samba, e non mi piace ballare. Sono molto credente e vado in chiesa, convinto che il destino di ognuno di noi appartenga a Dio. Non riesco a immaginare come sarò a cosa farò tra 10 anni. Se me lo chiedete, vi rispondo che spero di essere ancora un calciatore. E se avessi un dono divino, darei felicità ad un mondo senza guerra e razzismo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy