Matheus Cassini: “Ho dovuto prendere la mia strada, trasferirmi a Palermo. Io mi allenavo e l’allenatore mi diceva…”

Matheus Cassini: “Ho dovuto prendere la mia strada, trasferirmi a Palermo. Io mi allenavo e l’allenatore mi diceva…”

Intervistato pochi istanti prima del viaggio che lo porterà a Palermo, il giovane attaccante brasiliano, Matheus Cassini, ha provato a spiegare il motivo per cui a 19 anni non ha mai esordito.

Commenta per primo!

Intervistato pochi istanti prima del viaggio che lo porterà a Palermo, il giovane attaccante brasiliano, Matheus Cassini, ha provato a spiegare il motivo per cui a 19 anni non ha mai esordito nella prima squadra del Corinthians. “Beh, io mi sono sempre allenato con intensità, meritavo almeno un’occasione da parte del Corinthians. Abbiamo parlato molto, ma le parole non si sono trasformate in fatti. L’allenatore? Tite ha preso le sue decisioni – ha detto da quanto evidenziato da Mediagol.it -. Mi ha sempre detto che mi avrebbe schierato in campo, che il Corinthians credeva in me. E invece, al massimo, stavo in panchina. Mi ha dato consigli e nelle ultime settimane, dimostrando trasparenza, mi ha fatto capire come stavano le cose. Ho preso la mia strada: lasciare il Brasile e andare in Italia“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy