Mandorlini: “Affrontiamo squadra rivelazione. Dybala, mi ricordi tanto il mio Iturbe”.

Mandorlini: “Affrontiamo squadra rivelazione. Dybala, mi ricordi tanto il mio Iturbe”.

Il tecnico dell’Hellas Verona Andrea Mandorlini, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Palermo, ha analizzato la sfida del Barbera e ha paragonato Paulo Dybala al suo.

Commenta per primo!

Il tecnico dell’Hellas Verona Andrea Mandorlini, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Palermo, ha analizzato la sfida del Barbera e ha paragonato Paulo Dybala al suo vecchio pupillo Iturbe. “Arriviamo bene in Sicilia, dopo l’ultima vittoria che dal punto di vista morale è stata importante. Incontriamo la squadra rivelazione di questo campionato, assomiglia molto al Verona dello scorso anno, con Dybala vicino al nostro Iturbe. Ci sono tante similitudini, sarà una partita difficile contro una squadra che sta facendo bene, soprattutto in casa. Ci dovrà essere un Verona di personalità e con voglia di far bene. Abbiamo tutte le possibilità e le qualità per farlo. Ci sono stati i recuperi di quasi tutti i calciatori infortunati – ha dichiarato Mandorlini -, sarà con noi Fernandinho e non Hallfredsson, che ha subito una forte contusione alla caviglia nella partita contro l’Atalanta. Ha fatto una settimana di cure e si è allenato a parte solo in questi ultimi due giorni. Fenandinho invece è un po’ stanco, dovrebbe rimanere qui ma si sta inserendo bene nel gruppo e viene a Palermo con noi. Jankovic e Obbadi sono molto vicini al recupero, forse la prossima settimana torneranno ad allenarsi regolarmente. Il nostro momento di forma? Abbiamo fatto qualche punto, meno male. Nessuno si accontenta, dobbiamo dare continuità al nostro momento e ai risultati, perché ciò che conta sono i punti. Ora bisogna fare sul serio, il girone di ritorno è già iniziato”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy