Lopez senza i suoi titolari deve reinventare la difesa. Ipotesi Sunjic dall’inizio. Salerno: “E’ un giocatore importante, mica da Serie C”

Lopez senza i suoi titolari deve reinventare la difesa. Ipotesi Sunjic dall’inizio. Salerno: “E’ un giocatore importante, mica da Serie C”

Il Palermo prepara il primo vero scontro diretto del girone di ritorno contro il vivace Crotone di Nicola. Mancheranno Goldaniga e Gonzalez, ecco le mosse di Lopez.

8 commenti

Smaltita la delusione per il calciomercato quasi inesistente il Palermo si riaffaccia al campionato preparando la sfida fondamentale contro il Crotone di domenica prossima.

DIFESA DA REINVENTARE – Per il match coi calabresi Lopez dovrà fare a meno dei due difensori centrali titolari. Sia Gonzalez che Goldaniga dovranno scontare un turno di squalifica e a Lopez toccherà reinventare il cuore della retroguardia. Vitiello e Cionek sono sicuramente tra i papabili per una maglia da titolare, ma nella partitella di ieri contro l’Under 17 il tecnico di origine uruguaiana ha provato la coppia composta da Sunjic e Andelkovic. Mancano ancora un paio di giorni allo scontro salvezza e sulle pagine di Mediagol.it vi terremo costantemente aggiornati su quella che sarà la formazione titolare schierata da Lopez.

Confermato Posavec, sulle fasce dovrebbero rivedersi Rispoli e Pezzella. In allenamento hanno trovato spazio anche Morganella e Aleesami, ma al momento le gerarchie sembrano vedere davanti i due italiani. Henrique, Gazzi e Chochev potrebbero formare la mediana rosanero, con Jajalo leggermente attardato nella corsa ad un posto in campo dal primo minuto. Il tridente offensivo non può prescindere da Nestorovski, mentre i giochi sono apertissimi per determinare chi giocherà sulle fasce. Embalo e Trajkovski oggi sembrano in vantaggio, ma occhio a Lo Faso e Sallai.

SALERNO E SUNJIC – Ieri è stata una giornata particolarmente importante dal punto di vista delle dichiarazioni. Si è presentato Toni Sunjic, nuovo difensore centrale rosanero che ha spiegato di ispirarsi a due top player del Real Madrid. “Credo che Cristiano Ronaldo sia un buon punto di riferimento per ogni atleta: nonostante abbia raggiunto grandi risultati, vuole continuare a migliorarsi. Per quanto riguarda il mio ruolo, provo a imitare Sergio Ramos, che è uno dei migliori in questo periodo” (QUI TUTTE LE SUE DICHIARAZIONI). Ha parlato anche Nicola Salerno che dopo l’intervista esclusiva rilasciata a Mediagol.it (LA POTETE LEGGERE QUI IN VERSIONE INTEGRALE), è intervenuto in conferenza stampa presentando Sunjic e tracciando un bilancio di questo suo primo calciomercato da dirigente del Palermo. Sunjic è abituato a giocare in Nazionale, viene dallo Stoccarda… non è un calciatore che abbiamo preso dalla terza categoria, si giocherà sempre il posto da titolare, perché vale, non farà rimpiangere Goldaniga e Gonzalez. Non stiamo programmando la retrocessione. Abbiamo dimostrato di essere vivi, possiamo giocarcela: finché avremo anche una goccia di speranza, lotteremo. La partita di Napoli mi fa ben sperare. Può capitare di commettere qualche errore, ci stiamo abituando al nuovo allenatore. Ma la squadra ha dimostrato di potersi giocare la salvezza: lotteremo soprattutto per la piazza che merita questa categoria. Perché non sono arrivati i rinforzi attesi? Abbiamo fatto un discorso in particolare: abbiamo una rosa di 25 giocatori e, arrivati a un certo punto, abbiamo preferito non far nulla. Quando sono arrivato, volevo fare 2-3 operazioni, ma ora va bene così. Per il resto della stagione punteremo sui giovani? Se sono del livello di Pezzella e Lo Faso, sì. Loro sono tanta roba”.

RINNOVO PEZZELLA – Proprio il terzino di origine campana sarà il protagonista stampa della conferenza stampa di oggi al Tenente Onorato di Boccadifalco alle ore 12.30. Il giovane rosanero ha raggiunto nei giorni scorsi l’accordo per il rinnovo di contratto col Palermo e ha legato il suo futuro al club di Viale del Fante fino al 30 giugno 2018. Mediagol.it seguirà come di consueto l’evento a 360 gradi, fornendovi in diretta il testo delle dichiarazioni del numero 97 dei rosanero e proponendovi a pochi minuti dal termine della conferenza stampa il video integrale. 

Mariano Calò

8 commenti

8 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Crazyhorse - 2 mesi fa

    Questo qua è stato preso x fare l’ennesimo yes man.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Wolf979 - 2 mesi fa

    Salerno sei proprio da ricovero. Ma come prima non lo volevi, hai litigato con Zampa perché ha preso sto giocatore che hai ritenuto NON da Serie A e adesso, tutto ad un tratto, è diventato un giocatore importante? Certo che tu e la coerenza camminate a braccetto non c’è che dire!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Tony Ca - 2 mesi fa

    Ma Carmona Non Si é Svincolato Dall’Atalanta?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Michele Cavaleri - 2 mesi fa

    ma non si possono prendere svincolati?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Girolamo Mule - 2 mesi fa

    Ragazzi non fraintendetemi vi prego…..ma tutta sta situazione mi ha proprio stancato,siamo difronte ad un uomo che è diventato un muro di gomma. Da adesso silenzio,si fanno i fatti. Massima indifferenza per questo PALERMO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Gaetano Giardina - 2 mesi fa

    Chiedete perché Zamparini non fa fare il Viareggio alle giovanili??? Qual è lo scopo??? Aspetto risp grazie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Antonio Cusumano - 2 mesi fa

    Ragazzi dobbiamo gioire di questo!Avete sentito il presidente e Salerno:”Si ci siamo indeboliti sulla carta dalle cessioni (per fare cassa…) ma così facendo si valorizzano i nostri giocatori (da lega pro).Mercato di gennaio perfetto sul modello del mercato fatto da Borlotti per la Longobarda. Li però Caná prese Aristotales che salvo la squadra. E noi?Beh!Noi scendiamo in B.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Ma c’è da morire

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy