Liverani a Mediagol: “Inzaghi a Palermo per dimostrare chi è. Flop Lazio? Big hanno deluso”

Liverani a Mediagol: “Inzaghi a Palermo per dimostrare chi è. Flop Lazio? Big hanno deluso”

L’intervista all’ex centrocampista di Palermo e Lazio.

Commenta per primo!

Ancora tre giorni, poi sarà Palermo-Lazio.

Il posticipo della trentaduesima giornata, in programma domenica sera al Renzo Barbera, vedrà affrontarsi due formazioni in cerca di punti e morale. Doppio ex di turno è anche Fabio Liverani che, intervistato in esclusiva dalla redazione di Mediagol.it, ha detto la sua anche sulla stagione disputata dai laziali. “Mi aspetto un match difficile. La Lazio viene da una brutta sconfitta e ha parecchie pressioni. Inoltre, ha un allenatore nuovo che vuole sicuramente dimostrare di poterci stare e avrà tante motivazioni – ha dichiarato Liverani -. Il Palermo viene da un momento negativo con tante difficoltà, giocare in casa in questo momento non so se sia un punto di forza o addirittura può risultare difficoltoso. Sicuramente chi ha più da rimetterci è il Palermo”.

Esonero Pioli – “Non so se fosse necessario, sicuramente è stato dovuto ad una stagione difficile culminata con la sconfitta nel derby. Quando si perde un derby in questa maniera, può venire meno la voglia di proseguire insieme anche in vista del prossimo campionato. Quindi, con un po’ più di calma, si valuteranno nuove soluzioni. Tanto credo che gli obiettivi della Lazio siano sfumati tutti”.

Lotito e i big – “Io penso che quest’anno la Lazio abbia fatto tanti sacrifici non vendendo i giocatori più importanti. Spesso si parla di grandi investimenti quando le società comprano, ma anche quando un club trattiene giocatori dal calibro di Felipe Anderson io li considero sacrifici. Pensavano sicuramente di trattenerli e fare meglio dell’anno passato, questo non è successo e sicuramente l’infortunio grave di De Vrij ha destabilizzato tutta la fase difensiva. Certamente qualche errore Lotito l’ha commesso, ma nessuno poteva prevedere, dopo la scorsa annata, una stagione fallimentare del genere. La Lazio a mio avviso poteva concorrere tranquillamente per l’Europa League e probabilmente con un po’ più di fortuna poteva restare attaccata ai carri davanti. Felipe Anderson, Candreva e Keita? Dopo il campionato di quest’anno la valutazione di questi giocatori si è abbassata, il prezzo non sarà lo stesso di prima. Quindi il loro futuro dipenderà dalle varie offerte che arriveranno e dalla volontà dei giocatori stessi”, ha concluso Liverani.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy