Lazaar: “Da piccolo pensavo solo a giocare a calcio. Con i miei genitori rapporto unico, devo tutto a loro”

Lazaar: “Da piccolo pensavo solo a giocare a calcio. Con i miei genitori rapporto unico, devo tutto a loro”

Il laterale rosanero Achraf Lazaar, ai microfoni del sito ufficiale del Palermo, ha parlato dei suoi inizi e del rapporto che intercorre tra lui e la sua famiglia. “Da piccolo ero un bambino.

Commenta per primo!

Il laterale rosanero Achraf Lazaar, ai microfoni del sito ufficiale del Palermo, ha parlato dei suoi inizi e del rapporto che intercorre tra lui e la sua famiglia. “Da piccolo ero un bambino tranquillo, non ho mai fatto capricci. Però come la maggior parte dei miei coetanei avevo voglia di giocare a calcio. Con i miei genitori ho sempre avuto un ottimo rapporto, sono come degli amici per me. Nei momenti difficili mi sostengono sempre, mi hanno dato tanto e spero di far altrettanto per loro. Devo tutto a loro, se sono arrivato fin qui è soprattutto grazie a loro e ai sacrifici che hanno fatto per me. Ci sono tante altre persone però che devo ringraziare che hanno avuto fiducia in me. I miei in Marocco avevano una piccola azienda di sartoria ma volevano qualcosa di più per il mio futuro. Prima si è trasferita mia mamma in Italia, poi sono arrivato io con mio padre e da lì è iniziata la mia avventura calcistica”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy