LATINA-PALERMO 0-0: COMMENTO PRIMO TEMPO

LATINA-PALERMO 0-0: COMMENTO PRIMO TEMPO

Al Francioni di Latina il Palermo quest’oggi può sfruttare il primo dei sette match-points per ottenere l’aritmetica promozione in Serie A. Il primo tempo tra i rosanero di Iachini.

Commenta per primo!

Al Francioni di Latina il Palermo quest’oggi può sfruttare il primo dei sette match-points per ottenere l’aritmetica promozione in Serie A. Il primo tempo tra i rosanero di Iachini e i nerazzurri di Breda è povero di emozioni, le squadre si studiano, e il punteggio segna 0-0.
A iniziare a spron battuto la gara sono i padroni di casa che aumentano la pressione su Barreto e compagni: i più attivi nel pressing sono Morrone (autore di diversi falli in questa prima frazione) e Jonathas. È proprio del brasiliano la prima occasione del match: il n. 33 al 7’ va a calciare da fuori area ma il tiro è a lato. Dall’altra parte il Palermo fa un po’ fatica e riesce ad uscire nella seconda parte del primo tempo grazie a delle giocate individuali di Vazquez e Lazaar. L’argentino quest’oggi ha il compito di supportare le due punte Dybala e Belotti (il Gallo torna titolare dopo quattro mesi, 26 dicembre 2013 Palermo-Ternana). È il Mudo ad avere l’opportunità di portare avanti i suoi, ma entrambi i tiri del classe ’89 trovano la respinta della difesa nerazzurra. Il gol del vantaggio rosanero arriva al 40’, ma per il sig. Pairetto di Nichelino non è regolare: su un calcio d’angolo dalla sinistra vi è effettivamente una carica sul portiere pontino Iacobucci che è impossibilitato ad intervenire. Chiamata giusta da parte del direttore di gara, così come salomoniche sono le due ammonizioni all’indirizzo di Viviani e Barreto. Il Palermo sta facendo la gara che ha preparato, d’altro canto l’avversario è davvero insidioso: contando le azioni nitide da gol, il Latina si è reso più pericoloso, soprattutto con Jonathas che a tempo quasi scaduto, effettua un 1-2 con Paolucci e si presenta davanti a Sorrentino. Per fortuna del Palermo, il brasiliano spara alto sulla scivolata di Andelkovic. La sensazione è che ai rosa manchi un centro-boa lì davanti su cui appoggiarsi per far salire la squadra: in questo senso è possibile che Iachini stia pensando all’innesto di Kyle Lafferty nella ripresa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy