Lady Makienok: “Permanenza in rosa e stipendio Simon col Palermo? Ci sono cose che non sapete…”

Lady Makienok: “Permanenza in rosa e stipendio Simon col Palermo? Ci sono cose che non sapete…”

Ultimamente il suo caso è passato in secondo piano. Sì, perché, per il momento, a tenere banco in casa Palermo sono soprattutto altri argomenti: futuro di Dybala, mancato rinnovo.

Commenta per primo!

Ultimamente il suo caso è passato in secondo piano. Sì, perché, per il momento, a tenere banco in casa Palermo sono soprattutto altri argomenti: futuro di Dybala, mancato rinnovo di Barreto, commenti rabbiosi di Zamparini post-Lazio e il botta e risposta tra il patron friulano e il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero.

Ma, nel frattempo, non ci si è dimenticati di Simon Makienok: il danese continua a far parlar di sé. Quattro le gare disputate coi rosanero ad inizio stagione e una convocazione per i match di campionato che manca da ben quattro mesi (29 ottobre 2014, Palermo-Chievo). Per l’ex Brondby sembrava scontata la cessione nella finestra di mercato di gennaio, e invece lo stesso giocatore pare aver espresso il desiderio di aspettare fino a giugno per poi godere di un vaglio più ampio di possibili destinazioni. In buona sostanza, vuole un club che possa consentirgli il salto di qualità, non tornare per forza in Scandinavia.

Le parole di Ibi – Makienok prosegue gli allenamenti con la squadra di Iachini, anche se consapevole che, ormai da tempo, è terminato ai margini del progetto. A parlare dunque è la moglie, Ibi Stoving, celebre conduttrice danese. In risposta a una domanda chiarificatrice da parte di un estimatore di Makienok in Danimarca lei ha scritto quanto segue. “Volete sapere se mio marito è felice di stare a Palermo e se continua a percepire lo stipendio dal club siciliano? Beh, ci sono cose che non sapete e che non voglio dire”. Ulteriori ombre attorno al danese che – e questo va ammesso – non ha per nulla alzato la voce per protestare con le scelte tecniche operate dalla squadra che detiene il suo cartellino (e lo deterrà fino al giugno 2018, salvo diversi sviluppi).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy