La Repubblica: Rispoli-Cionek-Morganella e Vitiello, la rivincita delle seconde linee. Il loro futuro sarà ancora in rosanero

La Repubblica: Rispoli-Cionek-Morganella e Vitiello, la rivincita delle seconde linee. Il loro futuro sarà ancora in rosanero

Il rilancio e la possibile salvezza del Palermo passa anche da questi quattro difensori rosanero.

1 Commento

Da seconde linee, a protagonisti nel Palermo del presente e – con ogni probabilità – anche del futuro.

Nella svolta del Palermo, quel Palermo che domenica sera si giocherà la salvezza contro l’Hellas Verona, c’è anche la loro firma. L’edizione odierna de ‘La Repubblica’ punta i riflettori su Andrea Rispoli, Thiago Cionek, Michel Morganella e Roberto Vitiello.

“Non sono uomini copertina o che strappano i titoloni sui giornali. […] Seconde linee che si sono imposte all’attenzione di Ballardini e ne hanno ripagato la fiducia con prestazioni di altissimo livello che hanno portato la squadra al rilancio finale. Gente che ha mandato in panchina quelli che erano stati i titolari inamovibili per una intera stagione e che sembravano degli intoccabili. Elementi sui quali, con ogni probabilità, il Palermo costruirà la squadra del futuro. […] Salta agli occhi che sono tutti difensori e salta agli occhi da quando il reparto è andato a regime il Palermo non ha incassato più gol. Schierare Thiago Cionek titolare a Frosinone era sembrato un azzardo e invece il brasiliano naturalizzato polacco è stato decisivo confermandosi poi contro la Sampdoria e la Fiorentina – si legge -. Segno che il passaggio a vuoto contro il Chievo era stato dettato dall’emozione. Adesso Cionek, oltre ad aver conquistato il Palermo, ha stregato anche il commissario tecnico della Polonia. […] Rispoli e Vitiello, due giocatori che si sono sempre fatti trovare pronti quando sono stati chiamati in causa. Sia lo scorso anno, quando Vitiello sostituì il partente Munoz e Rispoli rappresentò una valida alternativa sulla fascia, sia quest’anno quando sono diventati, in campo e fuori, punto di riferimento per tutti i compagni. Sì, perché il lavoro di Rispoli e Vitiello si è visto sul terreno di gioco, ma anche nello spogliatoio che, soprattutto nell’ultimo periodo, si è affidato in maniera definitiva ai giocatori italiani e di esperienza. […] Il contratto di Vitiello scadrà nel 2017, quello di Rispoli invece è stato rinnovato lo scorso anno per quattro stagioni e quindi scadrà nel 2019. Facile immaginare come entrambi saranno punti di riferimento anche nel Palermo del prossimo anno. Destino uguale a quello di Morganella che giocherà in rosanero anche nella prossima stagione”.

Palermo, il toto-ds: Di Marzio si candida, ma Zamparini ha un’altra soluzione

 

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. filipponucci_701 - 8 mesi fa

    Bravo Cionek!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy