La Repubblica: Palermo, la conferma di Ballardini resta in dubbio. Zamparini…

La Repubblica: Palermo, la conferma di Ballardini resta in dubbio. Zamparini…

Foschi non è pienamente convinto di confermare il tecnico ravennate: le piste che porterebbero ad altri allenatori non sarebbero state abbandonate.

1 Commento

Un pranzo, quello di sabato scorso a casa Zamparini, che ha segnato la svolta.

Il presidente del Palermo è riuscito a mettere insieme Rino Foschi e Gianni Di Marzio: una coesistenza che fino a qualche settimana fa era tutt’altro che scontata. E, invece, dopo il summit in Friuli – nel corso del quale si sono confrontati e chiariti – i due lavoreranno insieme. Di Marzio resterà con il ruolo di consulente del patron, a Palermo verrà raramente e non interferirà sulle scelte di Foschi e sul mercato. Il nuovo direttore sportivo, d’altra parte, avrà l’intera gestione tecnica della società e vivrà giorno dopo giorno le vicende della squadra. Ciò che, invece, risulta di difficile lettura è il futuro di Davide Ballardini. Ufficialmente, il tecnico ravennate resterà alla guida dei rosanero, sia perché sponsorizzato da Di Marzio, sia per il contratto da quattrocentomila euro che lo lega al club di viale del Fante sino al 2017.

“Con Ballardini recentemente non ho avuto un buon rapporto, per ora mi adeguo e accetto la decisione legata al contratto in essere tra l’allenatore e il club. Oggi è così, domani molte cose possono cambiare”.

Parola di Rino Foschi. È chiaro: il diesse, nonostante i colloqui intercorsi con lo stesso Ballardini, non è convinto di confermarlo. La sua idea era, e continua ad essere, quella di iniziare la sua nuova avventura in Sicilia con un tecnico che possa godere della sua totale fiducia e anche di quella di Zamparini. Sì, perché – scrive ‘La Repubblica’ – il patron friulano non è pienamente felice di confermare il mister ravennate, dopo le scaramucce all’indomani della salvezza. Dunque, le piste che porterebbero ad altri allenatori come Oddo e Stellone non sarebbero state accantonate del tutto e la posizione di Ballardini resta in bilico.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Salvo da Bali - 12 mesi fa

    La squadra si dovrebbe fare con l’allenatore, é lui che sa che tipo di giocatori servono al Palermo in funzione del suo gioco e la dirigenza deve partire confermando un allenatore che ha compiuto un miracolo e chiedergli che tipo di giocatori serviranno per rinforzare l’organico. Cosi inizia un progetto serio. Il Ds dovrebbe essere solo bravo a trovarglieli e non ad iniziare a creare zizzania.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy