La Repubblica: Palermo-Carpi, Gilardino contro Borriello. Incroci pericolosi, da soli varranno il prezzo del biglietto

La Repubblica: Palermo-Carpi, Gilardino contro Borriello. Incroci pericolosi, da soli varranno il prezzo del biglietto

Domenica Palermo-Carpi, terza giornata del campionato di Serie A: i rosanero proveranno a inanellare la terza vittoria consecutiva, gli emiliani a ottenere i primi punti stagionali. Sarà anche.

Commenta per primo!

Domenica Palermo-Carpi, terza giornata del campionato di Serie A: i rosanero proveranno a inanellare la terza vittoria consecutiva, gli emiliani a ottenere i primi punti stagionali. Sarà anche la sfida a distanza tra due 33enni che nella loro carriera hanno condiviso solo un’annata al Milan, ma che ben si conoscono l’un l’altro. Si tratta di Alberto Gilardino e Marco Borriello, ancora in attesa di debuttare in questo campionato.

“Insieme hanno segnato 249 gol in serie A. Che diventano 250 se si considera la rete messa a segno nello spareggio salvezza tra Bologna e Parma del 2005 e non inserita nelle statistiche. Gol più, gol in meno Alberto Gilardino e Marco Borriello sono tra gli attaccanti più prolifici ancora in attività nel campionato e domenica si affrontano al ‘Barbera’ nella sfida tra Palermo e Carpi – si legge sull’edizione odierna de ‘La Repubblica‘-. Belli, entrambi trentatreenni (Borriello è nato il 18 giugno del 1982, Gilardino il 5 luglio dello stesso anno), personaggi in campo e fuori, paparazzati (più Borriello), ma anche veri bomber di razza che hanno deciso di rimettersi in gioco. Anche in questo mercato estivo i loro destini si sono incrociati. Gilardino doveva andare alla Roma al posto di Borriello. Borriello è andato al Carpi dopo che gli emiliani hanno inseguito a lungo Gilardino. Entrambi vengono da una esperienza all’estero. Gila al Guangzhou, ma già alla fine dello scorso campionato era rientrato in Italia alla Fiorentina. Borriello al West Ham, ma le sue ultime presenze in serie A sono targate Genova sponda rossoblu. Per loro parlano le cifre. Numeri che fanno di Alberto Gilardino e di Marco Borriello veri e propri totem tra gli attaccanti in circolazione in Italia. Insomma, se domenica Iachini e Castori decideranno di gettarli nella mischia, loro due varranno da soli il prezzo del biglietto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy