La Gazzetta dello Sport: “Palermo, sabato c’è la sfida salvezza. Ballardini confida in Franco Vazquez. Ecco tutti i motivi del suo calo”

La Gazzetta dello Sport: “Palermo, sabato c’è la sfida salvezza. Ballardini confida in Franco Vazquez. Ecco tutti i motivi del suo calo”

Riflettori puntati sul Mudo in vista del match contro il Frosinone.

Commenta per primo!

Riflettori puntati su Palermo-Frosinone per ‘La Gazzetta dello Sport’. “C’è la sfida salvezza. Il Palermo confida nel nuovo Vazquez. Ballardini lo vede da seconda punta che sa fare i gol”. Titola così l’edizione odierna della ‘Rosea’ in merito al match in programma sabato pomeriggio al Renzo Barbera. Davide Ballardini tornerà ad affidarsi a Franco Vazquez. Il tecnico di Ravenna lo sa: il ‘Mudo’, che causa squalifica non ha giocato contro l’Atalanta, è un elemento indispensabile, al momento impossibile da sostituire.

“A Ber­ga­mo non c’era ed è l’unica at­te­nuan­te di Bal­lar­di­ni nella pe­san­te scon­fit­ta su­bi­ta con l’Ata­lan­ta. Dopo la squa­li­fi­ca Fran­co Va­z­quez torna nella sfida più im­por­tan­te, quel­la per non spro­fon­da­re in piena zona re­tro­ces­sio­ne. Dopo la gara col Chie­vo quel­la con­tro i la­zia­li è la più dif­fi­ci­le di que­sta prima parte della sta­gio­ne. Se con i cli­ven­si c’era da sal­va­re Ia­chi­ni, ope­ra­zio­ne alla fine ri­ve­la­ta­si inu­ti­le, con­tro gli uo­mi­ni di Stel­lo­ne oltre a Bal­lar­di­ni ci sarà da di­fen­de­re l’onore. Se il Mudo è vo­lu­to stare vi­ci­no alla squa­dra do­me­ni­ca scor­sa, sa­ba­to pros­si­mo dovrà met­ter­se­la sulle spal­le. A lui e a Gi­lar­di­no il com­pi­to di far re­spi­ra­re il Pa­ler­mo. Fi­no­ra l’ita­lo-ar­gen­ti­no non ha avuto lo stes­so ren­di­men­to della scor­sa sta­gio­ne. Dopo 15 gior­na­te aveva già rea­liz­za­to tre gol, men­tre quest’anno è fermo ad una sola rete e a tre as­si­st vin­cen­ti. I mo­ti­vi dell’in­ver­sio­ne di ten­den­za sono di­ver­si e vanno dall’addio della sua spal­la idea­le Dy­ba­la, al de­si­de­rio di ten­ta­re il gran­de salto verso un top club già da quest’esta­te, fino alla con­sa­pe­vo­lez­ze di dove ge­sti­re il peso di un’in­te­ra squa­dra – si legge -. Es­se­re l’uomo di mag­gio­re qua­lità non sem­pre è un van­tag­gio, au­men­ta le aspet­ta­ti­ve e i ca­ri­chi di ten­sio­ne. In­fat­ti, Va­z­quez, ul­ti­ma­men­te, non è ap­par­so af­fat­to se­re­no. […] Nel frat­tem­po, anche una nuova col­lo­ca­zio­ne tat­ti­ca po­treb­be avere in­flui­to sul suo ren­di­men­to. Bal­lar­di­ni gli ha ri­ta­glia­to un ruolo da se­con­da punta al fian­co di Gi­lar­di­no con Brug­man alle loro spal­le. Una so­lu­zio­ne che è sem­bra­ta fun­zio­na­re un poco sol­tan­to con la Lazio. Una po­si­zio­ne di­ver­sa ri­spet­to al 3-5-2 di Ia­chi­ni nel quale il Mudo agiva da gio­ca­to­re of­fen­si­vo ma con un mar­gi­ne di ma­no­vra più ampio. […] Il Fro­si­no­ne può rap­pre­sen­ta­re il test per la con­tro­pro­va, il match nel quale di­mo­stra­re che nei nuovi mec­ca­ni­smi of­fen­si­vi può fare la dif­fe­ren­za da solo in as­si­sten­za a Gi­lar­di­no. Se lo au­gu­ra Bal­lar­di­ni per te­ner­si ben stret­ta la pan­chi­na, lo spe­ra­no i ti­fo­si che non vo­glio­no ri­vi­ve­re lo stes­so film che ha por­ta­to alla re­tro­ces­sio­ne di due sta­gio­ni fa”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy