La Gazzetta dello Sport: Iachini e le tre idee tattiche per reinserire Rigoni. Dal 4-3-2-1 alla conferma di Hiljemark dal 1′

La Gazzetta dello Sport: Iachini e le tre idee tattiche per reinserire Rigoni. Dal 4-3-2-1 alla conferma di Hiljemark dal 1′

1 Commento

Nella giornata di martedì ha ripreso ad allenarsi con i compagni dopo un infortunio al piede destro rimediato 15 giorni fa a Udine. Luca Rigoni, salvo sorprese dell’ultima ora, domani sera tornerà a guidare il centrocampo del Palermo contro il Milan di Sinisa Mihajlovic. Ma chi farà spazio al mediano ex Chievo Verona? L’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’ snocciola tutte le possibili idee e soluzioni tattiche di Beppe Iachini alla vigilia della sfida del Meazza.

“Le ipo­te­si sono mol­te­pli­ci. Ia­chi­ni po­treb­be esclu­de­re Hi­l­je­mark dalla for­ma­zio­ne ti­to­la­re e puntare nuo­va­men­te sul mo­du­lo con la di­fe­sa a 3, la­scian­do Quai­son in po­si­zio­ne di in­ter­no sinistro. Una so­lu­zio­ne che con­tro il Carpi ha dato i suoi frut­ti, benché il ri­sul­ta­to fi­na­le non abbia ri­spec­chia­to le aspet­ta­ti­ve. Op­pu­re po­treb­be ri­nun­cia­re a Quai­son e con­fer­ma­re Hi­l­je­mark. In questo caso Ri­go­ni si spo­ste­reb­be a si­ni­stra. Una scel­ta, quest’ul­ti­ma, che to­glie­reb­be imprevedibilità alla ma­no­vra d’at­tac­co ro­sa­ne­ro, ma di con­tro da­reb­be mag­gio­re so­li­dità in mezzo al campo, so­prat­tut­to sul lato si­ni­stro dove il Pa­ler­mo sof­fre spes­so per via della propensione offensiva di La­zaar. Il ma­roc­chi­no quan­do af­fon­da fa male, ma se non è sup­por­ta­to a do­ve­re dal cen­tro­cam­pi­sta che gli sta vi­ci­no, manda in sof­fe­ren­za il re­par­to ar­re­tra­to. È quel­lo che è suc­ces­so do­me­ni­ca scor­sa. In que­sto senso Ri­go­ni è il più adat­to a ge­sti­re l’esuberanza tattica di La­zaar. Ma c’è anche una terza ipo­te­si che sol­le­ti­ca la fan­ta­sia di Ia­chi­ni: cambiare modulo, pas­sa­re dal 3-5-2 al 4-3-2-1. Po­treb­be sem­bra­re un az­zar­do an­da­re a San Siro e sfi­da­re Bacca, Luiz Adria­no e forse pure Ba­lo­tel­li con un di­fen­so­re in meno, ma la so­lu­zio­ne ha una sua lo­gi­ca. Lo schie­ra­men­to ad Al­be­ro di Na­ta­le, in­fat­ti, per­met­te­reb­be a Ia­chi­ni di rein­se­ri­re Ri­go­ni senza ri­nun­cia­re alla cop­pia di ta­len­ti sve­de­si. Così fa­cen­do a ‘sal­ta­re’ sa­reb­be­ro Ri­spo­li e Vi­tiel­lo. Il rien­tran­te Stru­na agi­reb­be da ter­zi­no de­stro, con Gon­za­lez ed El Kaou­ta­ri cen­tra­li e La­zaar ester­no basso a si­ni­stra. Hi­l­je­mark, Ja­ja­lo e Ri­go­ni an­dreb­be­ro a co­sti­tui­re la linea mediana. Vazquez e Quai­son gal­leg­ge­reb­be­ro tra centrocampo e at­tac­co, alle spal­le di Gi­lar­di­no”.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. f.bonanno-8_182 - 2 anni fa

    come ho sempre detto questa squadra è costruita per il 4-3-2-1 o per il 4-3-1-2

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy