La Cavera a Mediagol: “Marson sarà portiere del futuro, i rosanero sono andati in confusione ma credo nella salvezza”

La Cavera a Mediagol: “Marson sarà portiere del futuro, i rosanero sono andati in confusione ma credo nella salvezza”

Il responsabile della Goalkeeper Academy, palermitano di nascita, ai microfoni di Mediagol.it ha toccato diversi temi.

Commenta per primo!

Nato a Palermo nel 1985 e dal 2008 responsabile della ‘Goalkeeper Academy‘ con sede nel Benelux, Francesco La Cavera,ai microfoni di Mediagol.it ha elogiato la Primavera rosanero dopo il secondo posto conquistato al Viareggio. “Ancora una volta al Viareggio protagonista il Palermo e ancora una volta premiazione per un portiere, Marson. Sta nascendo una tradizione di portieri giovani nel Palermo e non più stranieri. Arrivare il finale contro la Juventus al torneo di Viareggio penso sia un grande orgoglio per la società , tifosi e i ragazzi stessi che hanno raggiunto questo traguardo. La fine la conosciamo tutti purtroppo. Un torneo che è ed è stata vetrina per tantissimi campioni del calcio italiano. Marson è un buon portiere e sono sicuro che presto sentiremo parlare di lui nel calcio che conta . Il Palermo non è nuovo alla formazione dei portieri – ha dichiarato ai microfoni di Mediagol.it La Cavera -, un esempio importante è Totò Sirigu oggi al Psg allenato dal mio maestro Emilio Zangara. Penso che gli addetti ai lavori stiano facendo un grande lavoro, conosco personalmente gli allenatori dei portieri del settore giovanile , uno in particolare Michele Marotta, un grande professionista. Non mi sorprende che il Palermo Calcio stia formando tanti bravi portieri”. In vista della sfida di domenica sera contro la Lazio, lo stesso La Cavera ha affermato di conoscere molto bene alcuni elementi dei capitolini quali Biglia e Milinkovic Savic che in Belgio hanno davvero brillato e si è augurato che il Palermo termini la stagione raggiungendo la salvezza. “In tempi non sospetti avevo parlato di Biglia in diverse televisioni italiane, buon centrocampista con tanto carisma e tanta qualità . Lo avevo visto ai tempi dell’Anderlecht e già 6 anni fa era molto avanti rispetto ad altri suoi compagni di reparto europei. Savic l’ho seguito poco a dire la verità ma per quel poco che conosco di lui posso dire che è un buon giocatore a cui il Palermo deve stare attento. Quanto è dura salvarsi così? Penso che quest’anno non ci sia un vero progetto tecnico dietro il Palermo Calcio, tanta confusione, e nessun che si prende le sue responsabilità. Troppo semplice scaricare tutto sull’allenatore, mi correggo , gli allenatori . Cambiare così tanti allenatori in poco tempo destabilizza l ambiente e non permette ai giocatori di abituarsi ai meccanismi di gioco di un allenatore . Zamparini ha dato tanto a questa città e ai suoi tifosi ma adesso penso sia arrivato il momento che si metta in primis in discussione, riconoscere i numerosi errori fatti e cercare realmente adesso di salvare questa squadra senza pensare a nessun tipo di ‘paracadute’. Presidente stai vicino alla squadra come hai fatto fino a qualche anno fa e vedrai che ce lA fAcciAmo a restAre !!! Io ci credo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy