Jonathan Calleri: “Sono state inventate un po’ di cose sul mio futuro. Boca, vorrei fare la spalla a Tevez. Se arriva l’offerta…”

Jonathan Calleri: “Sono state inventate un po’ di cose sul mio futuro. Boca, vorrei fare la spalla a Tevez. Se arriva l’offerta…”

Sembra essere divenuta una telenovela. Jonathan Calleri rimane l’obiettivo numero uno della lista di mercato del Palermo, ma dai vari summit tenutisi tra rosanero e Boca Juniors filtrano pochi.

di Mediagol8, @Mediagol

Sembra essere divenuta una telenovela. Jonathan Calleri rimane l’obiettivo numero uno della lista di mercato del Palermo, ma dai vari summit tenutisi tra rosanero e Boca Juniors filtrano pochi segnali positivi. L’ultimo incontro nella serata di ieri tra un rappresentante del club argentino e Manuel Gerolin in persona. Il ds di viale del Fante contava di far abbassare le pretese degli Xeneizes, tuttavia – almeno, apparentemente – con scarsi risultati.

Intanto torna a parlare il diretto interessato che, ad una radio argentina, chiarisce la sua posizione. “Il mio pensiero fisso è di restare al Boca Juniors, le mie intenzioni sono di continuare a giocare per questa squadra – ha detto il centravanti classe ’93 a ‘Radio Rivadavia‘ durante ‘La Oral Deportiva‘ -. Qui godo della stima incondizionata del mio allenatore: El Vasco (Arruabarrena, ndr) mi dà tanta fiducia e questi presupposti mi permettono di dare il meglio di me. Inoltre – aggiunge – l’anno prossimo avrei la grandissima possibilità di affiancare in attacco un campione come Tevez. Un calciatore lavora ogni giorno per realizzare un sogno di tale importanza. A questo si aggiunge il fatto che il Boca sia un club incredibile. L’auspicio è che il mister tenga davvero in considerazione la mia candidatura per fare il titolare l’anno prossimo. Certo, ogni decisione spetterà a lui, io non posso intromettermi – spiega Calleri -. Mio futuro? Se più in là arriverà qualche novità su un mio possibile trasferimento e giungerà qualche offerta importante per il Boca, io sarei contento. Ma se continuerò a vestire la maglia degli Xeneizes, sarò ugualmente soddisfatto. Non è vero che terrei il broncio per un anno, dovessi rimanere. Sono state inventate molte cose a tal proposito”.

Infine un paio di frasi riguardanti i test-match in vista della ripresa del campionato. “Stiamo lavorando molto bene, il sorriso non ci manca mai. Siamo sempre allegri. La volontà è di vincere qualche trofeo in questa stagione e, per come è iniziata l’annata – conclude – posso assicurare che siamo sulla giusta strada”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy