Il Resto del Carlino: Diamanti torna a Bologna da nemico

Il Resto del Carlino: Diamanti torna a Bologna da nemico

Il 20 novembre Bologna contro Palermo: Alessandro Diamanti tornerà per la prima volta da avversario al Dall’Ara: fischi o applausi?

Commenta per primo!

Da quando Zamparini ha detto di lui che andrebbe centellinato per sfruttarlo a dovere, Alessandro Diamanti ha giocato sempre meno.

Trentatré i minuti disputati contro il Milan, addirittura ventisette nel match precedente col Cagliari. De Zerbi intende preservarlo e farlo subentrare dalla panchina, quando la sua qualità può avere libero sfogo al cospetto della stanchezza degli avversari. Ragionamento che non farebbe una piega, se non fosse che Diamanti rappresenta uno dei pochissimi calciatori del Palermo capaci di ferire il portiere avversario su calcio di punizione (sia che si tratti di un tiro che di un cross tagliato). Farne a meno per la prima ora di gara non è semplice.

Un dosaggio che a Bologna (dove si continuano a seguire le vicende di Diamanti) definiscono un “trattamento all’Altafini” da parte di De Zerbi. I felsinei saranno anche i prossimi avversari del Palermo in campionato.

Palermo: squadra in ritiro a Coccaglio da domenica prossima, le ultime

In vista della partita valida per la 13esima giornata, l’edizione odierna de ‘Il Resto del Carlino‘ dedica un’intera pagina ad Alino.

da 'Il Resto del Carlino' del 9 novembre 2016
da ‘Il Resto del Carlino’ del 9 novembre 2016

“Nelle ultime due estati, il suo ritorno è stato argomento di mercato che ha diviso i tifosi: tra lo avrebbe accolto nuovamente a braccia aperte e chi meno, dopo l’addio nella stagione della retrocessione – scrive il quotidiano emiliano -. Il 20 novembre tornerà a calcare il Dall’Ara per la prima volta dal febbraio del 2014, ma seppur da avversario i riflettori non potranno che essere puntati anche su di lui: Alessandro Diamanti“.

Bologna è casa mia, ormai è la mia città, è un pezzo importante del mio cuore. Le cose migliori della mia carriera le ho avute lì. Contro i rossoblu sarà sempre una partita speciale [Alessandro Diamanti].

“Sarà che sotto le Due Torri, Alino si è trasformato da talento ribelle a uomo squadra, conquistando la maglia azurro che lo ha condotto fino alla finale degli Europei nel 2012 e alla Confederations Cup l’estate successiva. Sarà pure che a Bologna, dove abitava a ridosso di San Luca, con vista sul Dall’Ara, ha festeggiato la nascita del terzo figlio, il primo maschio. Tante cose continuano a legarlo ai colori rossoblu, compresa l’amicizia con Marco Di Vaio. Diamanti tornerà nella sua Bologna il 20 novembre: resta solo da capire se da titolare o meno“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy