Iachini: “Stavamo prendendo in mano la partita. Ho un grande rimpianto”

Iachini: “Stavamo prendendo in mano la partita. Ho un grande rimpianto”

Commenta per primo!

Beppe Iachini ha parlato in conferenza stampa al termine della gara persa dal suo Palermo in casa del Milan. L’allenatore rosanero ha spiegato la sua espulsione e parlato dell’andamento del match che ha visto i suoi rimontare due volte la squadra di Mihajlovic e poi soccombere per 3-2. “Probabilmente c’è stata un’incomprensione – ha dichiarato il tecnico -, volevo solo far notare che alcuni mezzi falli non erano stati valutati correttamente. L’ho fatto con molta tranquillità, è stata valutata come una protesta e mi dispiace molto perché ha provocato il mio allontanamento. La gara? Non siamo stati bravi nell’ultimo passaggio, ma la fase difensiva è stata buona. Abbiamo preso tre gol perché nel primo gol c’è stato un rimpallo, il secondo un calcio piazzato, mentre il terzo è stato davvero colpa nostra. La squadra però ha giocato, ha rimediato due volte la partita, stavamo anche spingendo per il vantaggio e il terzo gol ci ha penalizzati. Il Milan? E’ una squadra pericolosa, che trova bene la profondità davanti. Se gli lasci un metro può risolvere la partita coi suoi giocatori. Se non sono riusciti a fare tutto quello che sanno fare è perché gli abbiamo concesso poco puntando con l’organizzazione. Abbiamo fatto due gol e non siamo riusciti a portare a casa nemmeno un punto, ci dispiace per lo sforzo profuso dai ragazzi. C’è un grande rimpianto, potevamo portare un risultato positivo per quello che è stato lo sviluppo della gara. Stavamo prendendo in mano la partita sul 2-2, rischiando pochissimo. E’ un peccato, a quel punto della partita meritavamo il risultato”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy