Iachini: “Sapevamo che avremmo trovato delle difficoltà, mio Palermo anche sfortunato”

Iachini: “Sapevamo che avremmo trovato delle difficoltà, mio Palermo anche sfortunato”

Le parole del tecnico marchigiano

9 commenti

Sbagliare vuol dire essere fuori. Beppe Iachini non ha alternative: deve vincere per mantenere salda la panchina. “Sapevamo che all’inizio della stagione potevamo avere qualche problemino: vogliamo superare questo periodo attraverso il lavoro e la fortuna ritrovata – ha detto il tecnico al Tg Regione -. Magari in questo percorso, quando qualcosa non va nel verso giusto, paghi oltremodo”.

9 commenti

9 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Louie15 - 2 anni fa

    Iachini è un allenatore oggettivamente SCARSO. Punto. Le sue parole sono emblematiche, rispecchiano perfettamente l’attitudine delle sue squadre quando scendono in campo. Purtroppo al momento non esiste di meglio e non ha senso esonerarlo, anche se sarebbe davvero necessario… uno che gioca col 9-1-0 (“che in fase di non possesso” diventa un 25-0-0) in casa e dà la colpa alla sfortuna… non lo tollero più

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. leonardomar - 2 anni fa

    ma con gilardino fermo come una mummia devi giocare con il 4-3-3 devi mettere un’altro attaccante che gli gioca vicino di movimento per creare gli spazii

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Giuseppe Garofalo - 2 anni fa

    Esatto da quando Iachini allena il Palermo anche in b che eravamo una corazzata subivamo molto le squadre che ci attaccavano e in serie a ancora peggio facciamo fatica a battere forte le squadre alla nostra portata. Per questo bisogna fare in fretta e decidere cosa si vuol fare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. corriesuda - 2 anni fa

    con il 5.3.1.1 non andiamo da nessuna parte …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Fabio Cavasenna - 2 anni fa

    Le dichiarazioni di Iachini sono disarmanti ed allarmanti. Parlare di sfortuna quando siamo stati messi da qualunque squadra, forse Inter esclusa, è farneticante. Vorrei ricordare al mister che l’unica vittoria in casa è arrivata al ’93 per una carambola fortunata, a Udine ci hanno preso a pallonate e con il Carpi abbiamo pareggiato in pieno recupero. Forse la vittoria più limpida è stata a Bologna ma anche lì la fortuna e San Sorrentino erano con noi. Ognuno tragga le considerazioni che vuole, io traggo le mie….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. vicio64 - 2 anni fa

    caro Iachini,sei un’ottimo allenatore,almeno per quanto io ne possa capire di calcio,ma non bisogna dare la colpa ai pali e alla sfortuna,la sfortuna arriva quando la cerchiamo,il rigore era sacrosanto,e la partita si poteva mettere in altro modo,e anche vero che Gilardino e’ riuscito ad arrivare davanti il portiere una volta sola e poi colpendo la traversa,per me questo non e’il solito gol mancato per poco, e’stato un tiro sbagliato,il Gila e’ poco servito,Sorrentino e Vazquez salvano la faccia al Palermo come calcio e come citta’.Nel calcio come nella vita tutti prendiamo le batoste,quando si scende in campo incontriamo altri uomini che giocano al calcio,non sono marziani venuti da un’altro pianeta.Quindi per cortesia non piangiamoci addosso,i giocatori per vincere li hai,Vitiello ha fatto molto bene e gioca pulito,il pareggio dentro casa con il Carpi non e’ andato giu’ a nessuno,da li cose son cambiate.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vicio64 - 2 anni fa

      PS;oramai tutte le squadre segnano su calci piazzati il Palermo no!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. f.bonanno-8_990 - 2 anni fa

    Iachi lo scorso anno abbiamo preso 20 pali e sbagliato 2 rigori , quest’ anno già 8 pali, non è sfortuna è mancanza di allenamento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Alessandro Porretto - 2 anni fa

    E tu se avevi le palle con la squadra che ti ha costruito ti dimettevi .perché così vai in B

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy