Iachini: “Ho studiato Pep Guardiola da vicino, ecco cosa ho imparato”

Iachini: “Ho studiato Pep Guardiola da vicino, ecco cosa ho imparato”

L’ex allenatore del Palermo racconta il suo incontro ravvicinato con il manager spagnolo del Manchester City.

1 Commento

Fuori dal “giro” da inizio campionato. Esattamente da quando, ad ottobre scorso, l’Udinese gli ha dato il benservito.

Beppe Iachini non vede l’ora di tornare in sella. Intanto, studia dai… big.

Foto GianlucaDiMarzio.com
Foto GianlucaDiMarzio.com

“Tra me e Guardiola c’è un bel rapporto professionale, era venuto anche a Brescia quando allenavo le Rondinelle. Con Pep siamo rimasti in buoni rapporti, ho avuto l’opportunità e sono andato a trovarlo per un aggiornamento professionale per capire le dinamiche e le differenze che ha trovato nei vari campionati – ha spiegato l’ex allenatore di Palermo e Udinese a Tuttomercatoweb -. Abbiamo fatto una bella chiacchierata, è stato un bell’incontro. Pep è un ragazzo umile, ha riconosciuto l’esperienza in Italia anche perché abbiamo avuto lo stesso allenatore: Mazzone. Ci rivedremo in estate. Da cosa sono rimasto impressionato in particolare? Dalla grande organizzazione. Hanno un centro sportivo importante, delle strutture fantastiche. Sono entrato nella casa del Manchester City, un luogo fantastico. Si può lavorare davvero bene. E poi c’è grande voglia di vittoria. Il lavoro di Pep sta funzionando, i risultati arrivano. Sono convinto che con il tempo il Manchester City darà del filo da torcere da tutti”.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Adriano Mollica - 4 mesi fa

    Hai imparato che non si gioca senza centravanti e soprattutto non si gioca solo di ripartenze??

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy