Iachini fiducioso: “Sappiamo come riemergere, adesso limitiamo i danni e aspettiamo gli infortunati”

Iachini fiducioso: “Sappiamo come riemergere, adesso limitiamo i danni e aspettiamo gli infortunati”

L’intervista post-gara del tecnico marchigiano.

Commenta per primo!

“Sicuramente mi aspettavo delle difficoltà iniziali perché abbiamo diversi out per infortunio e gli arruolabili stessi non sono al meglio. Molti ragazzi non sono quelli che ho lasciato. Dobbiamo ricreare quella crescita che ci consentirà di salvarci”. Lo ha detto Beppe Iachini, intervistato nel post-gara di Roma-Palermo.

Vazquez isolato – “Sì, ci sono ancora dei problemi. Abbiamo commesso degli errori evidenti in entrambe le fasi della partita. Dobbiamo tornare ad avere quelle certezze che prima avevamo e che ora non abbiamo. Speriamo bene per il futuro“.

Leggi anche: L’umiliazione non è per squadra e allenatore, ma per Zamparini

Sfiducia – “Il mio Palermo è sfiduciato? Sì, dobbiamo ritrovare le misure e le distanze. Ci mancano i giusti equilibri. Abbiamo davanti un lavoro importante. Le vicissitudini in stagione sono state tante. Mi aspettavo di trovare qualche giocatore un po’ meglio“.

Scelte – La squadra è sempre stata dalla parte mia? Sicuramente questi stravolgimenti non hanno fatto bene, ma noi pensiamo al presente e vi assicuro che i ragazzi in settimana hanno lavorato al massimo. Oggi abbiamo commesso degli errori evidenti. Dobbiamo avere fiducia, la speranza è di crescere.

Obiettivi – “Qual è la strada giusta da intraprendere? Noi in questo momento abbiamo un obiettivo: limitare i danni perché contiamo importanti defezioni. L’imperativo è non mollare. Sappiamo giocare bene, lo abbiamo fatto insieme per diversi mesi, dobbiamo riproporre lo stesso gioco

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy