Hiljemark: “Zamparini? Un tipo ok. Imparato tanto dal mio arrivo al Palermo”

Hiljemark: “Zamparini? Un tipo ok. Imparato tanto dal mio arrivo al Palermo”

Il centrocampista svedese tira un bilancio in merito alla prima stagione vissuta in rosanero.

Commenta per primo!

Oscar Hiljemark si racconta.

Il centrocampista svedese, arrivato al Palermo durante la scorsa sessione di calciomercato estiva – a seguito del naufragio della trattativa relativa al regista Federico Viviani, oggi all’Hellas -, non ha perso l’occasione per tracciare un mini-bilancio relativo a questi primi otto mesi vissuti in maglia rosanero, tra ribaltoni tecnici e nuovi accorgimenti tattici legati all’arrivo in una nuova realtà quale la Serie A. “Sto imparando davvero tantissime cose nel corso della stagione attuale. In passato, ho sempre giocato in squadre che facevano del possesso palla la loro caratteristica principale. Quando arrivi in squadre impostate in maniera diversa, impari a gestire al meglio il pallone, riuscendo a valorizzare quelle poche occasioni in cui riesci a creare qualcosa . afferma la mezzala ai microfoni dei media svedesi -. Se reputo frustrante giocare in club con poca continuità? Devo ammettere che non mi era mai capitato di cambiare allenatore nel bel mezzo della stagione. Le prime due o tre volte ho vissuto il tutto in maniera un po’ strana, successivamente ci ho fatto l’abitudine. Bisogna esser bravi a mantenere la concentrazione solo su quanto accade sul rettangolo di gioco, non lasciandosi influenzare da ciò che si verifica al di fuori. Zamparini? Ho avuto il piacere di incontrarlo un paio di volte. E’ una persona passionale, vuole sempre il meglio per la propria squadra. Non mi ha assolutamente fatto una brutta impressione, l’ho trovato un tipo ok”.

Svezia: Hiljemark convocato dal ct Hamrén per match contro Turchia e Rep. Ceca, Quaison ignorato

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy