Haas: “Darei tutto pur di andare in Serie A, sono strafelice per il gol. Ora vogliamo vincere col Cittadella. E sperare…”

Haas: “Darei tutto pur di andare in Serie A, sono strafelice per il gol. Ora vogliamo vincere col Cittadella. E sperare…”

“Siamo pronti, ci crediamo fin dall’inizio e ci prepareremo allo stesso modo di sempre con tutta la grinta possibile, è il nostro spirito”

Crederci.

Vincere è l’unico obiettivo per il Palermo. I rosanero vogliono continuare ad alimentare il sogno che si chiama Serie A. A riaccendere le speranze è stata la vittoria ottenuta sabato scorso per 2-1 contro l’Ascoli. Decisiva la rete messa a segno a pochi minuti dal fischio finale dal centrocampista svizzero, Nicolas Haas. Intervistato da Il Corriere dello Sport, il classe 1996, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Non ci resta che concentraci sul nostro avversario che in campo non è il Lecce. Ci aspetta una giornata ricca di emozioni e un avversario in piena forma come il Cittadella: siamo pronti, ci crediamo fin dall’inizio e ci prepareremo allo stesso modo di sempre con tutta la grinta possibile, è il nostro spirito. Paradossalmente però, a volte, quando facciamo gol, subiamo subito il pareggio: su questo aspetto bisogna lavorare“.

Il centrocampista in presti dall’Atalanta ha poi aggiunto: “Cosa darei per andare in A? Tutto. Sarà la settimana decisiva per la promozione diretta. La vittoria era importantissima per restare in corsa. Visto che carattere? Certo, sono strafelice del gol, ma di più per i tre punti – ha proseguito Haas –. Malgrado le difficoltà, riusciamo sempre ad andare avanti. Ora vogliamo vincere anche l’ultima. E sperare…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy