Grillo: “Sogno la Serie A con il Palermo. Dispiace per la classifica”

Grillo: “Sogno la Serie A con il Palermo. Dispiace per la classifica”

Ha lasciato Palermo ed il Palermo dopo aver firmato il suo primo contratto da professionista con il club di viale del Fante: il classe ’97 lo scorso luglio è stato girato in prestito al Siena.

Commenta per primo!

Lo scorso luglio l’ufficialità.

Paolo Grillo, dopo aver firmato un contratto fino al 2019 con la società di viale del Fante, è stato girato in prestito al Siena in Lega Pro. Classe ’97, il giovane talento di proprietà del Palermo è riuscito a ritagliarsi uno spazio importante alla Robur e – intervistato ai microfoni de ‘Il Fedelissimo’ – è tornato a parlare della sua lunga esperienza in Sicilia.

“Che emozione ho provato quando ho firmato il mio primo contratto da professionista? Un’emozione bellissima. Ho fatto tutto il settore giovanile nel Palermo, dai Pulcini alla Primavera. L’ultimo anno mi sono infortunato a gennaio, è stato un periodo difficile – ha dichiarato Grillo -. Poi il direttore sportivo mi ha annunciato questa splendida notiziaIo tifoso rosanero? Sì, tifoso tifoso. Dispiace per la classifica, quest’anno la vedo male. Ne parlo molto con Vassallo, lui è più diplomatico di me, ma ci tiene comunque”.

Futuro – “Mi ispiro a Bonaventura, non sarebbe male fare una carriera simile alla sua. Mio obiettivo? Cercare sempre di dare il massimo e ovviamente arrivare in Serie A. Magari col Palermo, ma sarebbe bello anche con la Robur. Col Palermo in B sarebbe più facile per noi giovani? Per me che sono in prestito sì. Anche Vassallo può giocare tranquillamente in Serie B. Francesco è una splendida persona, mi ha aiutato molto con la sua esperienza, incitandomi a dare il massimo”, ha concluso l’ex Primavera.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy