Grasso: “Sogno la costruzione di uno stadio a Lampedusa. Potrebbe regalare un futuro a tanti ragazzi”

Le dichiarazioni del presidente del Senato, Pietro Grasso.

3 commenti

In un’intervista rilasciata durante la consegna del premio giornalistico “Cristiana Matano” a Lampedusa, il presidente del Senato, Pietro Grasso, ha parlato della possibilità di far sorgere un nuovo stadio nell’isola con l’intervento della Lega serie B. Queste le sue dichiarazioni:

Una struttura che sarebbe importantissima anche per scoprire le qualità di tanti giovani. Ho dato il via alla partita con i migranti e su quel campo in terra è difficile muoversi perché la polvere ti va negli occhi. Ne so qualcosa perché a Palermo il “Resuttana” o il “Papireto” dove andavo a giocare erano così – ha ricordato Grasso -. Uno stadio moderno darebbe prospettive diverse ai ragazzi di Lampedusa ma anche ai migranti cui il calcio può offrire una opportunità. Sul campo ne ho visti anche di molto bravi sia sul piano tecnico che fisico. Sapete che per questa partita, al centro di accoglienza hanno giocato le eliminatorie per una settimana per decidere chi fossero i 10 partecipanti? Questo vi da l’idea di quale valore assuma per loro lo sport. Sarebbe lo stadio più a Sud d’Europa e potrebbe essere pronto in poco più di un anno. Sarebbe meraviglioso se ad inaugurarlo fosse la Nazionale italiana anche solo con un allenamento. Me lo auguro, sarebbe un altro segnale importante“.

 

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Romano Michele - 2 mesi fa

    Invece di farci giocare gli immigrati a lampedysa perché non pensi ai diseredati dello Zen 2

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Giuseppe Ogliormino - 2 mesi fa

    Per farci giocare chi????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alessio Siino - 2 mesi fa

      L’Atletico Refugees, accussì si futtinu l’avutri picciuli.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy