Gnahoré: “Contento per il gol, pari che sa di sconfitta. Foggia gara difficile, a Palermo sto benissimo”

Gnahoré: “Contento per il gol, pari che sa di sconfitta. Foggia gara difficile, a Palermo sto benissimo”

Tutte le parole del centrocampista del Palermo Eddy Gnahoré.

Commenta per primo!

Sono bastati soltanto 233′ ad Eddy Gnahoré per siglare il suo primo gol con la maglia del Palermo e per entrare nel cuore di tifosi rosanero, sua la rete del momentaneo 3-2 contro l’Empoli che ha illuso il popolo del Renzo Barbera.

Dopo essere partito dalla panchina nei match contro Cagliari e Spezia, il numero 13 rosanero ha sfruttato al massimo l’opportunità avuta contro il Brescia per l’assenza dei nazionali Jajalo e Chochev, entrando al meglio nei meccanismi del gioco di Tedino che ha avuto più di un grattacapo nella settimana di avvicinamento al match contro l’Empoli. Alla fine l’ha spuntata l’ex Perugia, panchina per Trajkovski che ha potuto rifiatare dopo il doppio impegno con la sua Macedonia, prima presenza dal 1′ al Barbera per Gnahoré e prima marcatura. Rammarico e sapore di sconfitta al triplice fischio, vantaggi non concretizzati con i tre punti per i rosanero che guardano che dolore ai 90′ di gioco contro l’Empoli.

Intervenuto ai microfoni del sito ufficiale rosanero Gnahoré si è detto entusiasta per il gol segnato al 77′, ma anche motivato a far meglio con la squadra per evitare nuove rimonte: “Sono felicissimo per il primo gol, ma c’è rammarico. E’ un pareggio che sa di sconfitta, abbiamo lavorato bene andando in vantaggio ma il calcio è fatto di queste cose. Dobbiamo lavorare per fare meglio le prossime volte. Sono felicissimo anche di essere entrato nel cuore dei tifosi, soprattutto dopo quello che è successo negli scorsi anni. Farò di tutto per entrare nel cuore dei tifosi e lo farò dentro e fuori dal campo. Foggia? Sarà una gara difficilissima, loro vengono da un risultato negativo e hanno uno stadio caldo con una tifoseria importante. Dovremmo essere pronti e carichi per affrontare questa partita”.

Foggia, Vacca: “Contro il Palermo con il sangue negli occhi. Siamo tutti con mister Stroppa”

Tanti allenamenti, duro lavoro a Boccadifalco sotto l’attento occhio del tecnico Bruno Tedino. Il tecnico è stato così lodato dal centrocampista francese che, nei momenti liberi, si gode il panorama dalla sua casa di Mondello: “Mi sono ambientato molto bene, c’è una società seria qui. Tedino? E’ molto preparato, ci aiuta tanto e fa piacere. Sappiamo tutti che Palermo è una bellissima città, ho preso casa a Mondello e mi trovo benissimo. Spero di continuare così“.

Video: Palermo Calcio

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy