Palermo: Rapporti tesi tra Zamparini e Iachini. Palermo costruito male, un solo attaccante con esperienza di A non basta

Palermo: Rapporti tesi tra Zamparini e Iachini. Palermo costruito male, un solo attaccante con esperienza di A non basta

11 commenti

Sette punti in cinque gare. Partenza sprint per il Palermo di Beppe Iachini, poi il pareggio contro il Carpi e le due sconfitte maturate contro Milan e Sassuolo. Il mercato estivo condotto da Maurizio Zamparini e dal direttore sportivo, Manuel Gerolin, è stato oggetto di dibattito tra il patron friulano e il suo tecnico. Dibattito culminato in accese schermaglie mediatiche e anche private. Iachini si attendeva qualcosa di più o, almeno, un esterno destro e un altro attaccante. Mentre il presidente ritiene l’organico più competitivo rispetto a quello della scorsa stagione.

11 commenti

11 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. lilrob05 - 2 anni fa

    Il problema di questo palermo secondo me (oltre alla mancanza di qualche innesto nel mercato) è la mancanza di coraggio di Iachini. Per carità, ad oggi ha fatto miracoli in questa squadra ma alla lunga come ai tempi di siena si sta rivelando troppo bloccato nelle sue idee e frenato nella crescita professionale. Gilardino nel 1° tempo con il sassuolo ha sbagliato quasi tutto e nel 2° tempo è scomparso, anziché fare entrare maresca che ha rallentato ulteriormente la manovra perché non essere coraggiosi e buttare nella mischia il giovanissimo LA Gumina o Cassini?!?! non avremmo vinto cmq probabilmente ma almeno avremmo avuto un pizzico di vivacità in più…… E infine, secondo me non possiamo permetterci di giocare con un terzino come rispoli e questo purtroppo Iachini lo sà ma Zampa non gli ha preso un esterno buono…..

    Forza PAlermo sempre e comunque!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. vabbe' - 2 anni fa

    andate a leggere i commenti dei giornali sportivi alla fine del mercato…dicevano tutti esattamente quello che hanno detto Iachini e i tifosi che capiscono di calcio : il palermo è una squadra incompleta e incompresibilmente non ha colmato le partenze in attacco…grazie Zamparini..!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. gasdi_39 - 2 anni fa

    L’articolo di Brandaleone è perfetto,c’è ben poco da commentare , se non che Azzamparini se avesse potuto si sarebbe venduto pure le mutande dei giocatori …….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. thenewdayrising - 2 anni fa

    Sta storia degli attaccanti lascia il tempo che trova.
    Abbiamo 6 difensori, 4 terzini, 6 centrocampisti e 2 mezzepunte (Trajkovski e Quaison).
    Il Verona senza attaccanti ha dominato contro l’Inter, per cui non cerchiamo scuse e alleniamoci che ci sono squadre come Frosinone, Carpi e Bologna che hanno rose ridicole in confronto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Ciccio - 2 anni fa

    Tutto questo quelli sani di mente lo sanno d’agosto .Iachini che fa miracoli ma non sempre purtroppo si ripetono doveva urlare sbraitere con coraggio 10 giorni prima che finisse il mercato minacciando pure le dimissioni ma non lo ha fatto farlo dopo poco senzo e poco coraggio prima

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Cossacks - 2 anni fa

    In larga parte sono d’accordo con Iachini, purtroppo ci siamo ridotti con una squadra senza attaccanti, al tempo stesso mi sento di dire che secondo me il modulo non è quello più giusto. So di non essere un allenatore e so anche che non vedo i giocatori allenarsi ma per me si dovrebbe giocare con un 4-4-1-1 (Sorrentino; Rispoli, Gonzalez, El Kaoutari, Daprelà; Quaison, Rigoni, Hiljemark, Lazaar; Vazquez; Gilardino). Infatti il 3-5-2 attuale tende a diventare un modulo troppo statico, l’anno scorso c’era Dybala che apriva gli spazi favorendo gli inserimenti dei centrocampisti e degli esterni, quest’anno abbiamo un attaccante (l’unico) che deve ricevere i palloni addosso per prendere falli, fare salire la squadra e segnare; sicuramente non va servito in profondità. Con il modulo che suggerirei sarebbe più facile fare le sovrapposizioni in quanto ci sarebbero più esterni e in difesa saremmo più coperti perché Daprelà è sicuramente più difensore che attaccante e Lazaar, più propenso alla fase offensiva, avrebbe meno pensieri per la fase difensiva (un po’ come Juan Manuel Vargas che iniziò terzino sinistro fino a diventare esterno offensivo); ritornando al capitolo attaccante, una delle principali qualità di Gilardino è il colpo di testa e fino a prova contraria per agevolarlo bisogna crossare dagli esterni.
    Speriamo bene e forza Palermo sempre e comunque!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. f.bonanno-8_565 - 2 anni fa

      Si ma quale sarebbe l’esterno destro? Quaison? Io non ricordo un assist x q un colpo di testa da parte di quaison?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Cossacks - 2 anni fa

        Quaison “nasce” esterno destro in un centrocampo a 4. Poi ribadisco che io non sono nessuno ;P

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. f.bonanno-8_555 - 2 anni fa

    Zamparini sono anni che fa due battute; se giochiamo ad una punta che motivi c’ è di comprare attaccanti? E se siamo senza punte anche spalletti giocava senza punte e vinceva. E tutto questo perché xche’ non investe anche se incassa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Louie15 - 2 anni fa

    Talè… ogni tanto di fronte all’evidenza lo scrive pure lui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. corriesuda - 2 anni fa

    ormai come mercato e sorattutto nella logica di farlo anche carpi e frosinone ci surclassano, per non parlare del sassuolo che ha una rosa che ci ride in faccia …

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy