Palermo: altro tracollo, pochissimi giocatori degni della Serie A

Palermo: altro tracollo, pochissimi giocatori degni della Serie A

Un tracollo diverso, ma pur sempre un tracollo. La Juve ne fa quattro e mette in tasca il suo quinto scudetto di fila (Napoli a 9 punti), il Palermo ne subisce quattro e scivola al penultimo posto.

1 Commento

Un tracollo diverso, ma pur sempre un tracollo. La Juve ne fa quattro e mette in tasca il suo quinto scudetto di fila (Napoli a 9 punti), il Palermo ne subisce quattro e scivola al penultimo posto.

Analizza così il diciannovesimo ko stagionale del Palermo, l’edizione odierna del ‘Giornale di Sicilia‘. Fino a metà della ripresa resta in partita ma è una piccola consolazione: anche all’andata i bianconeri dilagarono solo nel finale. Ballardini non cambia il Palermo, per farlo non occorre un allenatore, semmai un mago. Nessuno – sottolinea il quotidiano regionale – potrebbe cambiare una squadra con pochissimi giocatori degni della Serie A. Tuttavia rispetto all’ultima gara contro la Lazio qualcosa di meglio s’è visto, almeno fino al raddoppio di Pogba.

SERIE A, LA CLASSIFICA AGGIORNATA

La sconfitta di ieri era assolutamente preventivata ma il vero danno è stato causato dalle vittorie del Carpi sul Genoa e da quella del Frosinone a Verona. Mercoledì sera contro l’Atalanta si avrà la conferma se quello che si è visto ieri fino al secondo gol della Juve è stato un Palermo leggermente in ripresa o se la bellezza dello Stadium ci ha dato le allucinazioni.

GUARDA, VIDEO JUVENTUS-PALERMO 4-0: GLI HIGHLIGHTS DEL MATCH

Rispetto a tante altre trasferte il Palermo pur non segnando ha giocato meglio, colpa forse anche di una Juve che dopo avere sbloccato con facilità irrisoria s’è un po’ seduta convinta di avere già vinto la gara. Distratta anche dal grave infortunio a Marchisio, fuori dopo pochi minuti dopo un contrasto su Vazquez. La squadra rosa ha rinunciato a un vero attaccante (che Ballardini voglia riservarsi Gilardino per mercoledì sera?) e senza attaccanti non si segna. Lo ha dimostrato chiaramente Trajkovski al 32′ del primo tempo, quando sul punteggio inchiodato sull’1-0 s’è divorato una gran palla di Vazquez calciando lento lento di destro per paura di usare il sinistro. Barzagli ha potuto così allontanare sulla sua linea di porta.

Juventus-Palermo: voti ufficiali fantacalcio. Lazaar pessimo difensore, Chochev latitante. E Ballardini…

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Allenatore - 9 mesi fa

    Si è turduni ma dico io ripeto e ripeto e ripetoooo da tantissime settimane ma come si da non giocare senza punte o con una punta ,e che si ha paura di perdere e che poi si perde lo stesso, la migliore difesa è l’attacco. Allenatori poco invisivi troppo difensivisti .

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy