Gilardino: “Il Barbera nel mio cuore, vi racconto le serate speciali con il pubblico palermitano”

Gilardino: “Il Barbera nel mio cuore, vi racconto le serate speciali con il pubblico palermitano”

L’attaccante rosanero e il suo legame con lo stadio di Palermo

Commenta per primo!

Due gol fin qui, entrambi al Barbera. Alberto Gilardino racconta il proprio feeling con lo stadio palermitano, teatro di alcuni suoi traguardi carrieristici. “Questo stadio sicuramente mi ha regalato tantissime emozioni, soprattutto il 4 settembre del 2004 quando ho esordito con la maglia azzurra. Credo che debuttare in Nazionale sia il sogno di ogni bambino, di ogni calciatore. Io ho raggiunto due sogni, giocare in Serie A e vestire la maglia azzurra. Per me è stato un onore e un grande orgoglio – spiega Gilardino a Rai Sport -. Qualche anno dopo ho segnato nella porta sotto la Curva Sud nel match Italia-Bulgaria. E’ stato un gol importante, una serata speciale, c’era il Barbera pieno. Era importante vincere per andare ai Mondiali del 2014 e ci siamo riusciti grazie al mio gol e al sostegno del pubblico palermitano”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy