Gilardino: “I miei due consigli per i giovani d’oggi. Io a 20 anni avevo fame, adesso loro si sentono già arrivati”

Gilardino: “I miei due consigli per i giovani d’oggi. Io a 20 anni avevo fame, adesso loro si sentono già arrivati”

Il consiglio di Gilardino ai giovani

Commenta per primo!

“Consigli ai giovani? Io ho avuto la fortuna di ritrovarmi in un gruppo vincente, non solo nella Nazionale Maggiore, ma anche due anni prima nell’Under-21, abbiamo vinto l’Europeo contro la Serbia a Bochum nel 2004. Anche quella è stata un’esperienza entusiasmante. Credo che i giovani debbano lavorare e avere la fame giusta per poter arrivare a giocare ad altissimi livelli. Queste sono le due caratteristiche che un giovane di oggi debba avere, quello che avevamo noi a 20 anni”. A dirlo l’attaccante del Palermo, Alberto Gilardino, in un’intervista ai microfoni di Rai Sport. “Ricordo ancora quando a 18-19 anni mi allenavo con colleghi di 30-33: in quelle circostanze dovevi mangiare l’erba, altrimenti si arrabbiavano. Adesso forse è un po’ diverso: quando un giovane si inserisce in un gruppo, forse si sente già arrivato, questo non deve mai accadere. Deve mettersi sempre in discussione“, ha aggiunto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy