Gilardino: “Conte un vincente, tifo per la Nazionale. Obiettivo 200 gol? No, 210!”

Gilardino: “Conte un vincente, tifo per la Nazionale. Obiettivo 200 gol? No, 210!”

L’intervista al bomber rosanero a due partite dalla fine del campionato.

Commenta per primo!

In un’intervista rilasciata alla rivista ‘Undici‘, l’attaccante del Palermo, Alberto Gilardino, ha detto la sua sulla Nazionale Italia.

“C’è stato un periodo in cui mi sono sentito molto, molto importante con quella maglia azzurra. Sarei felice… veramente felice, se gli italiani mi ricordassero per l’attaccante che sono stato – ha detto -. Prossimi Europei? Conte ha creduto moltissimo nei singoli. È un allenatore che ama il lavoro, un vincente. Penso e spero, perché sono tifoso dell’Italia, che potrà fare molto bene”.

Goal storici – “Quello segnato al Liverpool con la maglia della Fiorentina è stato il gol più importante della mia carriera. Per lo stadio, l’importanza della partita, per il calore che mi dava la gente di Firenze. Ma ce ne sono stati anche altri. Il gol col Milan in semifinale di Champions contro lo United, quello al Mondiale contro gli Stati Uniti. Li ricordo con gioia. Ogni tanto me li vado a rivedere, prima di qualche partita. Mi aiutano – ha aggiunto -. Obiettivo quota 200? L’obiettivo è farne di più: se penso di farne 200, non ci arrivo. Devo pensare di farne 210, almeno. Giusto valutare un attaccante sempre e solo dalle reti segnate? Secondo me un attaccante non è solo i gol che fa. Per quanto mi riguarda, sono un attaccante che ha fatto gol, ma che comunque ha giocato per la squadra, per mettere i compagni nella condizione di segnare. Ho giocato anche per questo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy